685 OPERE PUBBLICATE   3336 COMMENTI   84 UTENTI REGISTRATI

Utenti attivi:

RICERCA LIBERA E FILTRI DI VISUALIZZAZIONE

Sezioni:    Narrativa   |    Saggistica   |    Poesia   |    Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti   |    Momenti di gioco e umorismo a premio e turismo culturale.   |   

Ricerca per genere e utente (work in progress)

PASQUINATA

"PUNTO E A CAPO" Racconto Comico / Umoristico

di oedipus

pubblicato il 2018-06-20 23:19:21


 

L’artro ggiorno so’ passato davanti alla statua der Pasquino 
e ho sentito la sua voce arta e sincera 
che diceva:
"Imparando se spara!"
V’oi véde, ho penzato, che mo pure io posso fa' il Pasquino, 
che posso di’ pure io quello che me passa pe’ la capoccia, 
ché semo in democrazzia e tutti possono parlà, 
possono strillà, 
possono protestà, 
e tutti possono postà quarche penziero, 
tanto alla fine nun li sente niciuno 
e tutto r’ota come prima. 
È facile pasquina' quando niciuno te cerca, 
niciuno t’encatena 
e niciuno te mette su la pira 
e buona sera.
Allora io le vojò di’ du’ parola alla Verginiella nos’ta, 
tanto pe’ faglje capì 
come se p’o usci' 
da ‘sta situazzjone, 
da ‘sta malinconia.
Lu so che la colpa nun è tua, Verginiella mia,
ma di quei du’ mascarzoni 
che mo stanno in gattabuja.
Loro c’aveveno tutto in mano 
e senza de loro nun se m’oveva 
e non se m’ove pajia. 
E mo che nun ce stanno più, 
niciuno sa comme s’à da fa', 
e chi lo ha da fa'.
Loro faceveno gira' li spazzini, 
loro faceveno tura' le buche, 
tagliaveno 'li arberi e le fratte
e sapeveno tene' in decore sta città nost'a 
che pure nun è stata mai esempio de virtute.
Tu stai a fa' er massimo, te stai a impegna', 
ma nun sai come se fa, 
e hai pura chiesto aiuto 
e quelli invece d'aiutatte 
voleveno da te
quella cosuccia tua che non gli hai voluto da’.
E me pare ch’ho sentito
che sei annata pure da Dimaiuccio tuo 
a chiede li quattrini 
pe’ ‘sta capitale nost'a, pe’ falla addiveni' bella
e pulita
comme le capitali dell’altre nazzjoni.
Su questo du’ consigli te li posso pure da'.
P’oi annà in TV, la faccia ce l’hai
trista e trasognata, la faccia bbona c'hai per di’: 
"Dona. Se voi sarvà il monno, Dona." 
come quelli che se fanno da' 
quello che la ggente non ha.
E io te l’avrebbe puro donate 
quelle cento a passa che le ho date 
per le gomme de la machina 
che se so’ sfondata dentro ‘na fossa 
'na notte e stavo pe’ nun ritornà a casa.
Ma se poi vedi che li romani
e l’altri italiani 
il braccetto ce l’hanno 
corto e rattrappito, 
allora poi tentà ‘naltra soluzzione, 
p’oi armà li viggili urbani 
der bussolotto de la chiesa, 
che nun hai mai fallito,
e mettelo davanti a li stranieri:
"T’è piaciuta Roma? Ce v’oi tornà 
in ‘sta capitale bella? 
A allora non fa mancà 
l’euruccio tuo, 
ché c' avemo semp'e
da magnà!"

SEGNALA ALL'AUTORE IL TUO APPREZZAMENTO PER QUESTA PUBBLICAZIONE

SEGUI QUESTO AUTORE PER ESSERE AGGIORNATO SULLE SUE NUOVE PUBBLICAZIONI

L'AUTORE oedipus

Utente registrato dal 2018-03-27

enrico di cesare Dopo tanto tempo sono tornato qui a leggere e ho invidiato chi scrive per puro piacere di scrivere. Mi sono riproposto di farlo anch'io, ma mi sento davvero molto arruginito.

ALTRE OPERE DI QUESTO AUTORE

L'arma perfetta Narrativa

Una sera d'agosto piovosa Narrativa

CORDES LAKES Narrativa

il femminicidio Narrativa

Lillo e Nannina Narrativa

Oh, cuore mio! Narrativa

Il serpente cinese Narrativa

Il passato del futuro Narrativa

Sto per morire? Narrativa

Una lettera per Ermenegildo Narrativa

Il bamboccione Narrativa

PASQUINATA Narrativa

Nel cesso dell'autogrill Narrativa

Horror erotico v. minori di 14 anni. Narrativa

Storia d'agosto Narrativa

il concerto della domenica Narrativa

Storia di una breve vita felice Narrativa

Un fatto mai accaduto Narrativa

DIVIETO DI RIPRODUZIONE

E' assolutamente vietato copiare, appropriarsi, ridistribuire, riprodurre qualsiasi frase, contento o immagine presente su di questo sito perché frutto del lavoro e dell´intelletto dell´autore stesso.
É vietata la copia e la riproduzione dei contenuti e immagini in qualsiasi forma.
É vietata la redistribuzione e la pubblicazione dei contenuti e immagini non autorizzata espressamente dall´autore.

Vecchio Mara il 2018-06-21 17:12:36
Povera Verginiella, sarà anche tanto buona, ma il fatto è che il ruolo di sindaco non le calza a pennello.... anzi, se vogliamo dirla tutta: non le calza proprio. Certo che voi romani, i sindaci, siano di destra sinistra o pentastellati, Ultimamente ve li andate a scegliere col lanternino. Sembra persino che vi divertiate a scegliere i più incapaci: penso ad Alemanno (che poi un alemanno sindaco di Roma mi pare pure una contraddizione in termini) a Marino (che sarà pure un bravo medico chirurgo, ma il bisturi in comune non mi pare che lo abbia usato con perizia) e, infine a 'sta povera figliola che pare una cerbiatta spaventata, che salta da una buca all'altra in mezzo al traffico romano per sopravvivere sino a fine mandato.. Com'è 'sta storia? Più fanno disastri più vi piacciono, oppure lo fate per poter scriver pasquinate? A parte le battute, trovo la tua pasquinata pungente al punto giusto: la dovresti appendere sulla statua di Pasquino. Piaciuta! Ciao.

oedipus il 2018-06-21 21:12:18
Alemanno doveva ripagare, con assunzioni a valanga all'ATAC, che ora è al fallimento, anni e anni di fedeltà dei suoi sostenitori.
Marino era un bravo chirurgo ma anche uno con una carriera politica alle spalle. Peccato che era ateo dichiarato e schierato a favore dei matrimoni gay. E questo per il vero Re di Roma non era tollerabile. Inoltre apparteneva a una corrente del PD non proprio renziana.
La Raggi dice che non può governare per i troppi debiti del comune, debiti che come ormai sanno tutti si rinnovano ogni anno e che tutti hanno.
Comunque a volte basta una passeggiata in centro per farti arrivare da dentro tante parole.
La cosa più difficile è stato scrivere in dialetto, non lo so fare e ci sono nel testo tantissime inesattezze.
Per fortuna che tanti dei lettori non sono romani.!

RISPONDI CON EDITOR AVANZATO