701 OPERE PUBBLICATE   3439 COMMENTI   80 UTENTI REGISTRATI

Utenti attivi:

RICERCA LIBERA E FILTRI DI VISUALIZZAZIONE

Sezioni:    Narrativa   |    Saggistica   |    Poesia   |    Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti   |    Momenti di gioco e umorismo a premio e turismo culturale.   |   

Ricerca per genere e utente (work in progress)

Lettera a un'amica

"PUNTO E A CAPO" Racconto Narrativa non di genere

di Vecchio Mara

pubblicato il 2018-05-06 15:30:01


 

Lettera a un’amica

 

Cara Margherita, come stai? Prima di tutto buon Natale e Buon Anno Nuovo. Qualche giorno fa ho parlato con mia madre che mi ha detto che alla fine sei andata all’Università di Bologna. Glielo ha detto tua madre. Hai studiato qualcosa che c’entra con il cinema, vero? Quindi niente più economia e commercio? Hai fatto bene ad insistere in casa. Uno deve fare le cose che vuole. Anch’io ho fatto quello che volevo, ora te lo dico.

 

Avevo così tanto imprecato, tirando in ballo tutti i Santi del Paradiso, contro la malattia che mi ha allontanato dagli affetti, dagli amici… da te. Che devo aver finito con l’impietosire qualche Santo che, da lassù, si è preso a cuore il mio caso trasformando una disgrazia in un’opportunità.

In fondo ci fu un tempo, tra la fine dell’ottocento e l’inizio del novecento, che il “mal sottile” era diventato anche “la malattia degli artisti” poveri in canna che si arrabattavano vendendo a poco prezzo la loro arte per mettere insieme, se non il pranzo almeno la cena. Malattia che è stata anche fonte d’ispirazione per poeti e scrittori. “La signora delle Camelie” di Dumas figlio e la struggente lirica “A Silvia” di Giacomo Leopardi, mi sovvengono ora.

Rammento il giorno che arrivai a Sondalo: era il primo giugno 1960. Alzando lo sguardo vidi i padiglioni del Sanatorio aggrappati alla montagna e caddi preda dello sconforto. Agghiacciato mi scoprii a implorare (per un solo istante, ma ti giuro: lo feci!) che mi franassero addosso con tutta la montagna. Qui finirò i miei giorni! Affermai convinto con voce rotta. Invece, lì posi le basi per un futuro migliore.

Scrivere, buttar giù storie più o meno fantasiose, mi è sempre piaciuto. E tu lo sai bene. Era per farmi bello ai tuoi occhi che facevo vivere i personaggi dei miei racconti; per restare a guardarti incanto mentre leggevi a voce alta; e poi attendere, trattenendo il fiato, il tuo giudizio.

Le giornate lassù, steso sul lettino nella veranda a respirare l’aria frizzante delle pinete, osservando con sguardo vacuo i ghiacciai eterni, erano interminabili. Fu così che ripresi a scrivere. Fortuna volle che il vicino di lettino fosse uno scrittore; un caro, vecchio amico che non finirò mai di ringraziare. Questo amico, oltre ad aiutarmi nella stesura del testo, lo recensì e si spese presso il suo editore.

Per raccontare il tempo trascorso lassù, le interminabili conversazioni sull’arte dello scrivere e del poetare con Riccardo (così si chiama il mio caro amico, nonché maestro a cui tutto devo), insieme al come, al quando e al perché i tasselli incastrandosi al posto giusto fecero sì che l’editore pubblicasse il romanzo, ci vorrebbe ben più di una lettera. Per questo mi riprometto di farlo se o quando ci incontreremo.

Nel frattempo, sperando di farti cosa gradita, mi sono permesso di allegare alla lettera una copia con dedica dell’autore del romanzo “Ritratto di un’amica”. Credo che il titolo dica tutto. Dopo che lo avrai letto, mi aspetto una critica puntuta. Non risparmiarmi nulla, se pensi che la descrizione della Musa non sia coerente nell’aspetto piuttosto che nel carattere o nella gestualità, lo devo sapere.

Insomma, per farla breve: vorrei capire se ti riconosci nella ragazza del ritratto, per essere certo d’aver scritto qualcosa di veramente degno. Degno di te, intendo. Della tua luminosa beltà a tutto tondo che avvolge corpo e anima.

In fondo alla lettera troverai il mio nuovo indirizzo: ho lasciato il paese, ora abito a Milano. Scrivimi presto, fremo dal desiderio di sapere come hai trovato il romanzo.   

 

Ah, dimenticavo. Mia madre mi ha detto che sei sempre bellissima ma io lo sapevo. Quando eravamo piccoli ero sicuro che saresti diventata Miss Italia.

Ti bacio. Pietro.

P.S. Preparati, perché quando passo da Bologna ti prendo e ti porto via.

SEGNALA ALL'AUTORE IL TUO APPREZZAMENTO PER QUESTA PUBBLICAZIONE

SEGUI QUESTO AUTORE PER ESSERE AGGIORNATO SULLE SUE NUOVE PUBBLICAZIONI

L'AUTORE Vecchio Mara

Utente registrato dal 2017-11-01

Pedalo per allenare il corpo, scrivo per esprimere pensieri e leggo per ristorare la mente

ALTRE OPERE DI QUESTO AUTORE

L'amore ai tempi del fascismo V.M. 18 anni Narrativa

La canzone dei vecchi amanti Narrativa

La stanza delle bambole Narrativa

Addio Lugano bella Narrativa

La canzone di Marinella Narrativa

Il pescatore Narrativa

Doveva andare tutto bene Narrativa

Leggenda di Natale V. M. 18 Narrativa

Macellazione kosher Narrativa

La breve estate della spensierata giovinezza Narrativa

La guerra di Piero Narrativa

Il maresciallo Crodo Narrativa

A letto con il führer Narrativa

Le lettere segrete Narrativa

La festa della mamma Narrativa

Rapina a mano armata Narrativa

Ipnositerapia Narrativa

Sequel Narrativa

Il fumo fa male Narrativa

Correvo Narrativa

Paolo e Francesca Narrativa

Gli esploratori della Galassia Narrativa

L'uomo dalle forbici d'oro Narrativa

Cervelli in fuga Narrativa

Il boia e l'impiccato Narrativa

L'ultimo negozio Ikea Narrativa

Il figlio del falegname Peppino Narrativa

Il re della valle Narrativa

Una vita tranquilla Narrativa

La ricerca dell'ispirazione perduta Narrativa

Immortali Narrativa

L'amico ricco Narrativa

La farina del diavolo Narrativa

Giudici o giustizieri? Narrativa

Il mediatore (volo low cost) Narrativa

Lui, lei e l'altro Narrativa

Il divo Narrativa

Lo scrivano dell'archivio Narrativa

Lussuria Narrativa

Superbia Narrativa

Gola Narrativa

Avarizia Narrativa

Accidia Narrativa

Ritorno ad Avalon Narrativa

La città di sabbia Narrativa

Cechin Narrativa

Bughi Bughi (boogie woogie) Narrativa

Don Nicola e il partigiano Narrativa

Don Ruggero torna dalla grande guerra Narrativa

Effetto butterfly Narrativa

Confessioni di un prete gay Narrativa

Lugano addio (dolce morte) Narrativa

Via dalla felicità Narrativa

Una ragione per cui vale la pena vivere Narrativa

I magnifici sette racconti Narrativa

Natale: volgarità vere o presunte e altre amenità Narrativa

Il guardiacaccia Narrativa

La bellezza del gesto Narrativa

Dialogando, presumibilmente, con Dio Narrativa

La moglie del partigiano Narrativa

Bat box Narrativa

I ragazzi del Caffè Centrale Narrativa

Quarto reich Narrativa

Il vampiro del Gatto verde Narrativa

Prostituta d'alto bordo Narrativa

Il signore degli abissi Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

Lo spettro della trincea Narrativa

La grande mente Narrativa

La porta dell'Ade Narrativa

Alexander... un grande! (Una storia vera) Narrativa

La maschera di Halloween Narrativa

Il rifugio degli artisti Narrativa

La cena delle beffe Narrativa

K2 Narrativa

La solitudine del palazzo razionalista Narrativa

Signora solitudine Narrativa

I tre fiammiferi di Lilith Narrativa

Sono sempre i migliori a lasciarci Narrativa

El Camino de Santiago Narrativa

La rivolta degli insetti Narrativa

Mosè e le tavole della legge Narrativa

Il cattivo maestro Narrativa

Predatori di anime Narrativa

Tre corse in tram Narrativa

Il miracolo di Halloween Narrativa

Las Vegas gigolò Narrativa

La tredicesima orbita (viaggio al termine del paradiso) Narrativa

Poeta di strada Narrativa

Vorrei andarmene guardandoti surfare Narrativa

Alveari metropolitani Narrativa

Sotto la diga Narrativa

Il casale misterioso Narrativa

Prima che sorga l'alba Narrativa

Il boschetto di robinie Narrativa

Agente segreto doppio zero Narrativa

Il bambino di Hiroshima Poesia

L'estate dell'acqua Narrativa

Sindrome del vampiro. vietato ai minori di 18 anni Narrativa

La memoria di San Pietroburgo Narrativa

Augh! Narrativa

Habemus papam Narrativa

L'ultima indagine Narrativa

La spada del samurai Narrativa

Tra moglie e marito non mettere... Narrativa

Delitto nella Casba Narrativa

La diversa percezione del tempo Narrativa

L'indagine Narrativa

Scacco Matto Narrativa

Sei bellissima Narrativa

Domenica è sempre domenica Narrativa

L'uomo che uccise Doc Holliday Narrativa

Lettera a un'amica Narrativa

Gli spiriti del mondo oscuro Narrativa

Buche pontaie Narrativa

Il portagioie cinese Narrativa

Tutto o niente Narrativa

Semidei dell'Olimpo Narrativa

La notte che Sigfrido ha ucciso il drago Narrativa

Il killer degli scrittori Narrativa

Funeree visioni Narrativa

Conversando d'invisibilità Narrativa

Aida come sei bella Narrativa

Invidia Narrativa

Cazzateland (La democrazia del sondaggio) Narrativa

Il mondo delle cose Narrativa

Il vaso di Pandora Narrativa

Ira Narrativa

Nutrie assassine Narrativa

Addio fratello crudele Narrativa

Mastro Tempo Narrativa

Il ranger di Casasisma Narrativa

La fossa settica Narrativa

Nostalgia Poesia

Eterei amanti di penna Poesia

Chiamatemi Aquila Narrativa

Ulisse riflette Narrativa

L'inverno è dentro di noi Poesia

Non rimpiangermi Poesia

Senza luce né amore Poesia

Il potere dei santi Narrativa

Musa ispiratrice Poesia

Il milite ignoto Narrativa

Citami, se lo vuoi Poesia

Lupo sdentato Narrativa

Liscio, Gassato e Ferrarelle Narrativa

I moschettieri del "Che" Narrativa

E' così vicino il cielo Poesia

Con mani a giumella Poesia

La casa degli specchi Narrativa

I vecchi Poesia

Il libraio Narrativa

Dicembre è già qui Poesia

Il misterioso evento di Tunguska Narrativa

Il segreto della grande piramide Narrativa

Surreality Little Bighorn Narrativa

Vale la pena morire per il Gardena? Narrativa

L'esperimento di Filadelfia Narrativa

Scie lanciate verso l'infinito Narrativa

Il pianeta dei giganti Narrativa

L'uomo caduto dal futuro Narrativa

Crocevia per l'inferno Narrativa

Cento anni da pecorone Poesia

L'isola felice Narrativa

Le marocchinate Narrativa

Alba Poesia

Il Golem della foresta Narrativa

L'albino (ricetta di Monidol) Narrativa

Chiedi alle pietre Poesia

Trincee Narrativa

Attimo condiviso Narrativa

Narrami, o amica Poesia

Stupratore occasionale Narrativa

Il ritorno dell'anticristo Narrativa

Guida autonoma Narrativa

Il seme dell'incubo Narrativa

L'estate dei fuochi Narrativa

Il paese dei mostri Narrativa

Musulmania Narrativa

La rimpatriata (PROGETTO STARDUST) Narrativa

DIVIETO DI RIPRODUZIONE

E' assolutamente vietato copiare, appropriarsi, ridistribuire, riprodurre qualsiasi frase, contento o immagine presente su di questo sito perché frutto del lavoro e dell´intelletto dell´autore stesso.
É vietata la copia e la riproduzione dei contenuti e immagini in qualsiasi forma.
É vietata la redistribuzione e la pubblicazione dei contenuti e immagini non autorizzata espressamente dall´autore.

Paolo Guastone il 2018-05-08 14:53:57
Concorso interessante, molto interessante. E ne è scaturito un racconto frizzante come l'aria di quelle montagne, che porta in sè il ricordo di affetti passati ma mai dimenticati, narrati con la punta fine e con il cuore ferito.

Vecchio Mara il 2018-05-08 21:06:26
sì, è un buon incentivo che stuzzica la creatività... sarebbe un'ottima idea inserirla anche qui una sezione: scrittura creativa, dove gli autori possono sbizzarrirsi scrivendo racconti sfruttando le coordinate di un altro autore, oppure proporre lui stesso nuovi incipit, finali, o anche delle frasi o delle situazioni che dovrebbero risaltare nella trama del racconto che si andrà a comporre. Ti ringrazio. Ciao Paolo.

RISPONDI CON EDITOR AVANZATO