701 OPERE PUBBLICATE   3439 COMMENTI   80 UTENTI REGISTRATI

Utenti attivi:

RICERCA LIBERA E FILTRI DI VISUALIZZAZIONE

Sezioni:    Narrativa   |    Saggistica   |    Poesia   |    Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti   |    Momenti di gioco e umorismo a premio e turismo culturale.   |   

Ricerca per genere e utente (work in progress)

E un giorno lo troveremo pure su Google Maps

"PUNTO E A CAPO" Racconto Narrativa non di genere

di Claudio Di Trapani

pubblicato il 2018-01-18 00:18:43


Per mandare 'affanculo qualcuno in modo preciso e categorico, senza alcun dubbio o tentennamento, secondo me bisogna esserci portati. Io credo che questa sia una qualità congenita e magari ereditaria. Personalmente, ho spedito il mio incivile vicino di casa a Quel Paese un'infinità di volte, ma nessuno gli ha mai concesso la cittadinanza né il grado onorifico di Commendatore per meriti acquisiti sul campo. Evidentemente, in questo settore non sono mai stato bravo abbastanza. Ricordo che Carmelina Butera, la mia prima insegnante delle elementari, diceva spesso a mia madre: "Il bambino è sufficientemente capace in tutte le materie, e in alcune eccelle anche, ma nel vaffanculo certamente no. Suo figlio è sveglio e intelligente, ma purtroppo non si applica. Se continua così, lo dovrò bocciare. Da mamma a mamma, mi permetto di darle un consiglio spassionato: gli faccia prendere il prima possibile la patente di guida per l'auto". Parole sante. È risaputo che i guidatori automobilisti nel vaffanculo sono sempre stati rettori d'università. 
Raggiunta la maggiore età, ho vissuto nella capitale per ben 23 anni, e per spostarmi da un punto all'altro della città utilizzavo il taxi o i mezzi pubblici. Niente auto, quindi. Non imparerò mai! Forse è una questione di dizione. Oppure è necessario usare il metodo Stanislavskij, quello che utilizzano I grandi personaggi carismatici dell'Actor's Studio di New York. Si tratta di questo: occorre entrare nella parte di chi è molto arrabbiato per un'azione disdicevole subita realmente nella vita, e provare a imitarne la reazione; quindi, bisogna inspirare profondamente, digrignando al massimo i denti (o anche no, dipende), e scandire bene le parole. Adesso che ci penso, quando avevo 16 anni mi misi con la più brutta del liceo, una racchia che più racchia non si può (aveva un certo non so che... un non so che veramente non ho mai saputo con chiarezza cosa diavolo fosse nemmeno oggi); insomma, mi fidanzai con Carmelina Minnagrossa e il mio migliore amico, tre giorni dopo, ebbe il coraggio di portarsela a letto. Stavano uno sopra all'altra e grugnivano come maiali selvatici in calore nel sacco a pelo a due piazze che avevo appena acquistato per le scampagnate. Diventai furioso, una vera belva! il sangue mi arrivò alla testa, letteralmente (e dove, se no? Va beh, avete capito ciò che intendo). Vomitai loro un mastodontico Vaffanculo, ma non servì assolutamente a nulla. Continuarono la loro cavalcata selvaggia come se io non ci fossi; anzi, forse anche di più. Ok. L'atmosfera finalmente l'ho creata. Ora proverò a esprimermi con la medesima sensazione di malessere, scandendo nel miglior modo possibile le parole: Vaf... fan... cu... lo! Vaffan... culo! No, non mi veniva bene allora, figuriamoci adesso. Non c'è niente da fare, forse sono negato per davvero. Devo prendere lezioni private e allenarmi, a costo di ripetermelo allo specchio tutti i giorni. Oppure...
Cari amici, vicini e lontani, che latitate da molto tempo e non vi fate più sentire, io so, comunque, che mi volete un bene dell'anima, e che per me fareste di tutto. Posso telefonare a qualcuno di voi per fare pratica?

 

Claudio Siciliano

 

Nota:

I miei amici vicini e lontani a cui ho dedicato questo mio brano non risiedono certamente su PIAF (di voi non posso che dire un gran bene. Anzi, approfitto per scusarmi per la mia presenza poco assidua di questi giorni. Vedrò di farmi perdonare)

SEGNALA ALL'AUTORE IL TUO APPREZZAMENTO PER QUESTA PUBBLICAZIONE

SEGUI QUESTO AUTORE PER ESSERE AGGIORNATO SULLE SUE NUOVE PUBBLICAZIONI

L'AUTORE Claudio Di Trapani

Utente registrato dal 2017-11-01

Scrivi qualcosa su di te

ALTRE OPERE DI QUESTO AUTORE

L'amore che non muore Poesia

E un giorno lo troveremo pure su Google Maps Narrativa

Se la memoria non l'inganna Narrativa

Strano ma vero Momenti di gioco e umorismo a premio e turismo culturale.

L'oroscopo Momenti di gioco e umorismo a premio e turismo culturale.

La crociera delle belle chiacchiere Narrativa

Vuoti a perdere Narrativa

Destinazione Goldilocks Narrativa

Carezze Narrativa

Storia di un eroe Narrativa

AGRIPNIA Narrativa

DIVIETO DI RIPRODUZIONE

E' assolutamente vietato copiare, appropriarsi, ridistribuire, riprodurre qualsiasi frase, contento o immagine presente su di questo sito perché frutto del lavoro e dell´intelletto dell´autore stesso.
É vietata la copia e la riproduzione dei contenuti e immagini in qualsiasi forma.
É vietata la redistribuzione e la pubblicazione dei contenuti e immagini non autorizzata espressamente dall´autore.

90Peppe90 il 2018-01-18 09:45:01
Un racconto che ha le sue origini su Facebook, laddove raramente mi soffermo sui post più lunghi che, non sempre, spuntano sulla home page. Comunque sia, hai fatto benissimo ha proporlo qui (già leggerlo su PIAF, fa tutt'altro effetto ed è tutt'altra esperienza) perché l'ho trovato molto divertente; "insomma, mi fidanzai con Carolina Minnagrossa" mi ha spezzato, scritto così e inserito com'è nella narrazione, ahah. Inoltre, anch'io ho avuto un'insegnante (molto anziana) di nome Butera! Però erano i tempi delle scuole medie. Ciao, Claudio! (Pensi di pubblicare qui anche altri post di Facebook oppure farei meglio a leggermeli lì?)

RISPONDI CON EDITOR AVANZATO
Rubrus il 2018-01-18 19:19:02
Ricordo una canzone di Sordi, in proposito. Magari potrebbe dare qualche spunto al protagonista. E, a proposito, internet è un posto dove fare pratica, e dove anche i timidi e repressi si scoprono leoni. Piaciuto, ciao.

RISPONDI CON EDITOR AVANZATO
BigTony il 2018-01-19 22:37:35
Spassoso come sempre. Ho il sospetto che non sia per nulla autobiografico e che tu, a differenza del protagonista, non abbia bisogno di lezioni sull'argomento ;) Ad ogni buon conto, se mi sbagliassi e tu volessi far pratica, ti lascio volentieri il numero di telefono del mio capo.

RISPONDI CON EDITOR AVANZATO
Claudio Di Trapani il 2018-01-21 16:48:06
Ringrazio gli amici per aver letto o commentato il brano. ;)

RISPONDI CON EDITOR AVANZATO