701 OPERE PUBBLICATE   3439 COMMENTI   80 UTENTI REGISTRATI

Utenti attivi:

RICERCA LIBERA E FILTRI DI VISUALIZZAZIONE

Sezioni:    Narrativa   |    Saggistica   |    Poesia   |    Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti   |    Momenti di gioco e umorismo a premio e turismo culturale.   |   

Ricerca per genere e utente (work in progress)

Ulisse riflette

"PUNTO E A CAPO" Racconto Comico / Umoristico

di Vecchio Mara

pubblicato il 2018-01-12 17:57:49


Ulisse riflette

 

S’accende della luce rossastra del tramonto, l’ocra delle mura che dieci anni di guerra non hanno scalfito.

Immobile nella piana, Ulisse le osserva… e riflette.

 

Dieci anni guerra e di morti sacrificati agli Dei dell’Olimpo, non sono bastati a Menelao per conquistare ‘sta Troia (Ulisse si riferiva alla città che si ergeva davanti al suo sguardo, non alla moglie di Menelao, l’errata interpretazione nei secoli a venire generò il neologismo: troia, usato per apostrofare una donna incline al tradimento).

Mi chiedo se gli Dei saranno ancora seduti nell’Olimpo a seguir le nostre inutili gesta, oppure stanchi di questo tiramolla, avranno alzato le divine tondeggianti chiappe, ormai fattesi quadre, e virato i lussuriosi sguardi su qualche alcova dove si combatte un ben più pregnante cimento.

Il dubbio m’assale, e si fa quasi certezza se volgendo lo sguardo, vedo arder la pira dell’eroe immortale.

Solo ieri brandiva il luccicante armamento dal suo immortale piedistallo, e stamane l’ho visto cadere con fragore di tuono e andar in mille pezzi come un colosso d’argilla, l’invulnerabile Achille.

Appellandosi alla sua presunta invulnerabilità faceva lo sborone il pelide. «Toccami qua, colpiscimi là, le tue armi spuntate non mi fanno nemmeno il solletico…» e via discorrendo.

E quel boccalone di Ettore, per non mostrarsi pavido davanti alla sua curva appostata sugli spalti di Troia, accettò la sfida pur conscio, non dico di poter vincere, ma nemmeno di pareggiare; e così in quattro e quattr’otto si è fatto infilzare come un tordo.

Mi vien da sganasciarmi dalle risa se penso alla tragicomica fine dello scultoreo semidio, infilzato dal dardo scagliato da quel mezza sega di Paride, buono solo a coprire pecore e donne d’altri già ben rodate, per l’acclarata impotenza nell’arte del deflorare.

E non son certo credibili, anzi son proprio patetici i camerati dell’eroe, quando, per giustificare l’inopinata disfatta, cercano di attribuire l’infausto evento all’intervento fuori campo del dio Apollo; la verità è una, e una soltanto, il pelide passò troppo tempo a gonfiare i muscoli, dimenticando d’alimentar l’intelletto.

Soltanto un demente, pur consapevole d’aver nel tallone il proprio punto debole, se ne va a spasso in mezzo alla pugna con sandali aperti senza metter una robusta placca di bronzo a protezione del topico punto.

E poi che dire dei due coglioni che si credono condottieri, solo perché ci hanno condotto fin quaggiù a farci massacrare.

Chiusi nella loro tenda stanno ancora dibattendo se tentare un altro assalto, oppure ritirarsi con le pive nel sacco.

Senti Agamennone come sbraita; fosse per lui avrebbe già fatto i bagagli e salpato le ancore; ma suo fratello non ne vuole sapere di tornarsene a casa cornuto e mazziato.

Se vuole riacquistare un po’ di considerazione presso i suoi sudditi, deve tornare con Elena… e lo scalpo di Paride appeso alla cintola.

Prima che quei due si mettano d’accordo su cosa sia meglio fare, mi sa che passeremo altri dieci anni accampati qua fuori, a guardar i troiani farsi beffe di noi dalle invincibili mura.

Qui ci vuole un’idea… ma che sia proprio tosta, oserei dire una gran genialata… un’astuzia ‘sì grande da trovar posto nei libri di storia nei millenni a venire.

Or dunque! Vediamo cosa mi posso inventare per aiutare ‘sti quattro straccioni che si atteggiano a guerrieri, perché tornino a copulare nelle alcove tenute ben calde da mogli riscaldate da amanti.

Se vuoi penetrare una donna, non lo puoi fare sfondandole un fianco, devi prima traguardare il pertugio adatto all’urgente bisogna; subito dopo, affinché lei possa aprire le cosce senza colpo ferire, ti devi spogliare della pesante armatura e ignudo far precedere il tuo sguardo dal turgido dardo, foriero di piacere, puntato sul vermiglio fiore; solo allora ti sarà concesso di cavalcar le invitanti forme in sfrenato galoppo.

Se cavalcare una piccola donna, sia essa la più bella, ha prodotto dieci anni di lutti e di guerra, sarà un gran cavallo di massiccio legname a penetrar quella porta e a farla cessare.

Saranno i troiani ingolositi dall’imponente dono ad aprire i tenaci battenti, come fossero morbide cosce, e a far penetrare il dardo mortale nel sesso pulsante dell’ancor vergine Troia.

 

Convinto d’aver trovato la quadratura del cerchio, Ulisse corse da Menelao e Agamennone, descrisse il suo piano e, ottenuta l’approvazione dei due capintesta, si diede da fare per porre fine al lungo assedio.

Non sapeva il poveretto, che il ramingo suo andare, per altri dieci lunghi e perigliosi anni l’avrebbe accompagnato… ma questa è un’altra storia… chissà, magari la narrerò… quest’altra volta.  

 

                                                     FINE?

SEGNALA ALL'AUTORE IL TUO APPREZZAMENTO PER QUESTA PUBBLICAZIONE

SEGUI QUESTO AUTORE PER ESSERE AGGIORNATO SULLE SUE NUOVE PUBBLICAZIONI

L'AUTORE Vecchio Mara

Utente registrato dal 2017-11-01

Pedalo per allenare il corpo, scrivo per esprimere pensieri e leggo per ristorare la mente

ALTRE OPERE DI QUESTO AUTORE

L'amore ai tempi del fascismo V.M. 18 anni Narrativa

La canzone dei vecchi amanti Narrativa

La stanza delle bambole Narrativa

Addio Lugano bella Narrativa

La canzone di Marinella Narrativa

Il pescatore Narrativa

Doveva andare tutto bene Narrativa

Leggenda di Natale V. M. 18 Narrativa

Macellazione kosher Narrativa

La breve estate della spensierata giovinezza Narrativa

La guerra di Piero Narrativa

Il maresciallo Crodo Narrativa

A letto con il führer Narrativa

Le lettere segrete Narrativa

La festa della mamma Narrativa

Rapina a mano armata Narrativa

Ipnositerapia Narrativa

Sequel Narrativa

Il fumo fa male Narrativa

Correvo Narrativa

Paolo e Francesca Narrativa

Gli esploratori della Galassia Narrativa

L'uomo dalle forbici d'oro Narrativa

Cervelli in fuga Narrativa

Il boia e l'impiccato Narrativa

L'ultimo negozio Ikea Narrativa

Il figlio del falegname Peppino Narrativa

Il re della valle Narrativa

Una vita tranquilla Narrativa

La ricerca dell'ispirazione perduta Narrativa

Immortali Narrativa

L'amico ricco Narrativa

La farina del diavolo Narrativa

Giudici o giustizieri? Narrativa

Il mediatore (volo low cost) Narrativa

Lui, lei e l'altro Narrativa

Il divo Narrativa

Lo scrivano dell'archivio Narrativa

Lussuria Narrativa

Superbia Narrativa

Gola Narrativa

Avarizia Narrativa

Accidia Narrativa

Ritorno ad Avalon Narrativa

La città di sabbia Narrativa

Cechin Narrativa

Bughi Bughi (boogie woogie) Narrativa

Don Nicola e il partigiano Narrativa

Don Ruggero torna dalla grande guerra Narrativa

Effetto butterfly Narrativa

Confessioni di un prete gay Narrativa

Lugano addio (dolce morte) Narrativa

Via dalla felicità Narrativa

Una ragione per cui vale la pena vivere Narrativa

I magnifici sette racconti Narrativa

Natale: volgarità vere o presunte e altre amenità Narrativa

Il guardiacaccia Narrativa

La bellezza del gesto Narrativa

Dialogando, presumibilmente, con Dio Narrativa

La moglie del partigiano Narrativa

Bat box Narrativa

I ragazzi del Caffè Centrale Narrativa

Quarto reich Narrativa

Il vampiro del Gatto verde Narrativa

Prostituta d'alto bordo Narrativa

Il signore degli abissi Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

Lo spettro della trincea Narrativa

La grande mente Narrativa

La porta dell'Ade Narrativa

Alexander... un grande! (Una storia vera) Narrativa

La maschera di Halloween Narrativa

Il rifugio degli artisti Narrativa

La cena delle beffe Narrativa

K2 Narrativa

La solitudine del palazzo razionalista Narrativa

Signora solitudine Narrativa

I tre fiammiferi di Lilith Narrativa

Sono sempre i migliori a lasciarci Narrativa

El Camino de Santiago Narrativa

La rivolta degli insetti Narrativa

Mosè e le tavole della legge Narrativa

Il cattivo maestro Narrativa

Predatori di anime Narrativa

Tre corse in tram Narrativa

Il miracolo di Halloween Narrativa

Las Vegas gigolò Narrativa

La tredicesima orbita (viaggio al termine del paradiso) Narrativa

Poeta di strada Narrativa

Vorrei andarmene guardandoti surfare Narrativa

Alveari metropolitani Narrativa

Sotto la diga Narrativa

Il casale misterioso Narrativa

Prima che sorga l'alba Narrativa

Il boschetto di robinie Narrativa

Agente segreto doppio zero Narrativa

Il bambino di Hiroshima Poesia

L'estate dell'acqua Narrativa

Sindrome del vampiro. vietato ai minori di 18 anni Narrativa

La memoria di San Pietroburgo Narrativa

Augh! Narrativa

Habemus papam Narrativa

L'ultima indagine Narrativa

La spada del samurai Narrativa

Tra moglie e marito non mettere... Narrativa

Delitto nella Casba Narrativa

La diversa percezione del tempo Narrativa

L'indagine Narrativa

Scacco Matto Narrativa

Sei bellissima Narrativa

Domenica è sempre domenica Narrativa

L'uomo che uccise Doc Holliday Narrativa

Lettera a un'amica Narrativa

Gli spiriti del mondo oscuro Narrativa

Buche pontaie Narrativa

Il portagioie cinese Narrativa

Tutto o niente Narrativa

Semidei dell'Olimpo Narrativa

La notte che Sigfrido ha ucciso il drago Narrativa

Il killer degli scrittori Narrativa

Funeree visioni Narrativa

Conversando d'invisibilità Narrativa

Aida come sei bella Narrativa

Invidia Narrativa

Cazzateland (La democrazia del sondaggio) Narrativa

Il mondo delle cose Narrativa

Il vaso di Pandora Narrativa

Ira Narrativa

Nutrie assassine Narrativa

Addio fratello crudele Narrativa

Mastro Tempo Narrativa

Il ranger di Casasisma Narrativa

La fossa settica Narrativa

Nostalgia Poesia

Eterei amanti di penna Poesia

Chiamatemi Aquila Narrativa

Ulisse riflette Narrativa

L'inverno è dentro di noi Poesia

Non rimpiangermi Poesia

Senza luce né amore Poesia

Il potere dei santi Narrativa

Musa ispiratrice Poesia

Il milite ignoto Narrativa

Citami, se lo vuoi Poesia

Lupo sdentato Narrativa

Liscio, Gassato e Ferrarelle Narrativa

I moschettieri del "Che" Narrativa

E' così vicino il cielo Poesia

Con mani a giumella Poesia

La casa degli specchi Narrativa

I vecchi Poesia

Il libraio Narrativa

Dicembre è già qui Poesia

Il misterioso evento di Tunguska Narrativa

Il segreto della grande piramide Narrativa

Surreality Little Bighorn Narrativa

Vale la pena morire per il Gardena? Narrativa

L'esperimento di Filadelfia Narrativa

Scie lanciate verso l'infinito Narrativa

Il pianeta dei giganti Narrativa

L'uomo caduto dal futuro Narrativa

Crocevia per l'inferno Narrativa

Cento anni da pecorone Poesia

L'isola felice Narrativa

Le marocchinate Narrativa

Alba Poesia

Il Golem della foresta Narrativa

L'albino (ricetta di Monidol) Narrativa

Chiedi alle pietre Poesia

Trincee Narrativa

Attimo condiviso Narrativa

Narrami, o amica Poesia

Stupratore occasionale Narrativa

Il ritorno dell'anticristo Narrativa

Guida autonoma Narrativa

Il seme dell'incubo Narrativa

L'estate dei fuochi Narrativa

Il paese dei mostri Narrativa

Musulmania Narrativa

La rimpatriata (PROGETTO STARDUST) Narrativa

DIVIETO DI RIPRODUZIONE

E' assolutamente vietato copiare, appropriarsi, ridistribuire, riprodurre qualsiasi frase, contento o immagine presente su di questo sito perché frutto del lavoro e dell´intelletto dell´autore stesso.
É vietata la copia e la riproduzione dei contenuti e immagini in qualsiasi forma.
É vietata la redistribuzione e la pubblicazione dei contenuti e immagini non autorizzata espressamente dall´autore.