788 OPERE PUBBLICATE   4093 COMMENTI   81 UTENTI REGISTRATI

Utenti attivi:

RICERCA LIBERA E FILTRI DI VISUALIZZAZIONE

Sezioni:    Narrativa   |    Saggistica   |    Poesia   |    Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti   |    Momenti di gioco e umorismo a premio e turismo culturale.   |   

Ricerca per genere e utente (work in progress)

IL LUPO OMEGA

"PUNTO E A CAPO" Racconto Storico / Avventura / Western / Spionaggio

di Mauro Banfi il Moscone

pubblicato il 2017-11-05 14:45:19


- A JACK LONDON
 
                                                                                  
                                                
 
Sono ormai sette giorni che il lupo Omega continua a proteggermi dall’attacco finale del branco, guidato da Black, il capo alfa.
 
                      

Il mio nome è Isaiah Thompson e sono un cercatore d’oro.
Il nostro gruppo di minatori era composto da cinque persone, e nei pressi dello Yukon River abbiamo trovato e messo insieme un bel sacchetto d’oro a testa.
Poi abbiamo risalito le Montagne Rocciose, per andare a esplorare un altro giacimento.
Una slavina ci ha spazzato via.
Siamo sopravvissuti solo Bill ed io e stiamo cercando la via per Skagway, in modo da tornare a casa.
Abbiamo camminato per settimane barcollando, incerti sulla strada da percorrere: la valanga ci aveva seppellito anche le mappe e la bussola, oltre ai nostri tre compagni.
Le scorte di cibo stavano per esaurirsi e le munizioni erano finite.
Dovevamo raggiungere una canoa rovesciata presso un lontano affluente dello Yukon: là sotto erano stipate gallette, carne essiccata, ami da pesca , cartucce.
Seguivamo faticosamente un torrente immergendo gli scarponi ormai laceri nell’acqua
rapida e spumeggiante. Quando…
— Bill, aspettami, mi sono slogato una caviglia! Maledizione, che male!
Mi ero storto la caviglia in una buca sommersa.
Bill non rispose, non si voltò: continuò a precedere lento come un automa.
Mi guardò senza una particolare espressione, uscì dall’acqua, scalò la sponda ripida con fatica, mi urlò una terribile frase e scomparve.
— Isaiah, hai il tuo oro! Da adesso in poi, ognuno per sé! Addio!
— Bastardo! — urlai.
Zoppicando, mi trascinai fuori dalla corrente gelida e mi fasciai la caviglia.
Poi ripresi il cammino verso la canoa e dopo pochi giorni, la fame diventò la mia unica
compagnia.
Ogni mattina il mio carico di cibarie diventava sempre più leggero ma non mancava mai il
sacchetto in pelle d’alce ricolmo d’oro.
Mi resi conto con paura che un branco di lupi aveva preso a seguirmi.
Sentivo i loro ululati nella notte, mentre mi scaldavo e mi proteggevo vicino al fuoco che riuscivo ad accendere fortunosamente ogni sera.
Ma non bastava: nel pieno della notte il branco mi circondò ringhiando orribilmente e un enorme lupo nero (l’ho chiamato Black), il capo branco, s’avvicinò a pochi metri dal bivacco per attaccarmi.

 
                                                          
                                                    
Avevo solo un vecchio fucile con tre cartucce e il mio coltello per difendermi.
Mi stavo preparando alla lotta, quando un lupo magrissimo e macilento attaccò Black, il capo branco, abbaiando, digrignando e mordendolo alla spalla.
Black arretrò stupito e comincio a guaire e a uggiolare sorpreso da quel morso.
Quello che stava fronteggiando era un lupo solitario, un lupo Omega, come lo chiamava il Dottor John Moss, il medico della nostra spedizione.
“Il lupo Omega vive nel più basso grado della gerarchia sociale del branco e subisce le aggressioni da parte di tutti gli altri lupi.” ci spiegava il dottore, affascinato dall’organizzazione sociale di questi fieri e intelligenti predatori.
“ Eppure la sua situazione di marginalità è solo apparente.
Può sfidare e attaccare il lupo Alfa, il capo branco e riceve dai lupi guardiani del branco, i lupi Beta, bocconi prelibati delle prede abbattute.
La sua funzione è quella di calmare la tensione tra i lupi, quando si scatena la competizione alimentare di tutti contro tutti per divorare la preda. Uno stato sociale di aggressività che può portare a ferimenti gravi tra appartenenti al branco.
Con una serie di comportamenti istintivi ma anche appresi da cucciolo, che vanno da particolari posture del corpo a espressioni facciali e vocalizzi, il lupo Omega è in grado di calmare la situazione, evitare combattimenti troppo cruenti e ripristinare l'armonia”.

In quel momento Omega, il mio salvatore lupesco, emise un lungo ululato alla Luna, caratterizzato da un’ampia estensione armonica.
In questo modo stava riportando la calma all’interno del branco, dove tutti i lupi erano agitati e sulla difensiva, dopo la sconfitta di Black. Il grosso lupo nero si era accucciato presso altri grandi lupi grigi, credo i lupi Beta.
Perché Omega mi aveva salvato: per adempiere alle misteriose funzioni dell’ultimo lupo del branco o perché voleva divorarmi lui per primo?
Il mattino ripresi la mia marcia disperata, sotto una fitta nevicata. Avevo perso la strada e vagavo senza meta, sempre più affamato. Sparai le mie ultime tre cartucce e riuscii a prendere una pernice che divorai.
Omega non smise di proteggermi dall’attacco del branco e continuava a seguirmi sempre più macilento e famelico.
Ero ormai alla fine, svenivo spesso nella neve soffice ed era piacevole lasciarsi andare e sognare un camino caldo e un bicchiere di cognac…poi qualcosa mi svegliò da quel torpore letale e sentii un tocco umido sulla guancia.
E poi un morso alla spalla, il freddo, il dolore e l’orrenda vita che mi stava perseguitando.

 
                                                                               
Con un grido scacciai Omega e il lupo smagrito si allontanò barcollando per la debolezza e da una certa distanza mi guardò negli occhi. Capii che eravamo due animali in competizione per la vita e per la morte, per mangiare o essere mangiati, ma nello stesso tempo una strana solidarietà ci univa. Eravamo due animali Omega, due esseri viventi abbandonati dal branco e dalla società.
Mi slacciai il sacchetto dell’oro dalla cintura e lo dispersi nella neve.
M’inginocchiai e urlai a Omega:
— Vieni, fratello, sono pronto. Il lupo si avvicinò, il suo respiro era ansimante per la debolezza causata dalla fame.
Sentii la mia mano nella presa dei suoi denti, ma il dolore si trasformava in pena per quel misero animale.
— Divorami, fratello lupo, tu meriti di vivere.
La pallottola mi fischiò a pochi centimetri dall’orecchio destro e andò a sollevare uno sbuffo di neve tra le zampe di Omega.
Raccolte le sue ultime forze, mentre masticava un pezzo della mia mano congelata, Omega scappò nella foresta inseguito da altri spari.
Riuscì a svanire nel fitto delle conifere.
Fui salvato da un gruppo di cacciatori di pellicce di castoro e tornai a essere un uomo Omega nella mia città, ignorato da tutti.

  

                                                 

SEGNALA ALL'AUTORE IL TUO APPREZZAMENTO PER QUESTA PUBBLICAZIONE

SEGUI QUESTO AUTORE PER ESSERE AGGIORNATO SULLE SUE NUOVE PUBBLICAZIONI

L'AUTORE Mauro Banfi il Moscone

Utente registrato dal 2017-11-01

Visual storyteller, narratore e pensatore per immagini. Mi occupo di comunicazione tramite le immagini: con queste tecniche promuovo organizzazioni, brand, prodotti, persone, idee, movimenti. Offro consulenza e progettazione del racconto visivo per privati, aziende e multinazionali. Per contatti: zuzzurro.zuzzu@gmail.com

ALTRE OPERE DI QUESTO AUTORE

Capitan Shiloh - a P.B.Shelley - Narrativa

NEL COVO SEGRETO DI MIO PADRE: recensione del film "In My Father's Den" di Brad McGann Saggistica

SIAMO ANCORA TUTTI IN PERICOLO Saggistica

La misteriosa sparizione del fiume Po Narrativa

Ma quella del web è vera dialettica, e quello della didattica a distanza è un vero dialogo? Saggistica

Come avete tenuto in ordine la vostra libreria personale durante la pandemia? Saggistica

IL NICHILISMO ESTATICO/RADICALE DI RUST COHL E DI HUGH GLASS Saggistica

SCUOTENDO I TERRIBILI E AMARI FRUTTI DELL'ALBERO VIRALE Saggistica

IL CERCATORE DI FULMINI - il primo sigillo - (lampo c'è!) Narrativa

IL GRIDO DI MIRDIN Narrativa

LIBERO (io che ero - un falco pellegrino - davvero, libero e fiero) Narrativa

SWIFT REVELATIONS Narrativa

LIBERAZIONE - DISCORSO DEL MOSCONE, IN UNO SGABUZZINO, ALLA NAZIONE - a sfiga unificata - Narrativa

DIALOGO TRA UN RONDONARO, CAPITAN RONDONE E LA NUVOLA Narrativa

MIRDIN: NELLA TERRA DI NESSUNO Narrativa

IL MEDIUM DEL SILENZIO Narrativa

Una nuova Pioggia/Pentecoste per tutti noi Poesia

QUANDO SI SONO APERTE LE PORTE DELL'INFERNO: E IL VIRUS HA COMINCIATO A CAMMINARE SULLA TERRA... Saggistica

LA DIFFERENZA TRA I VIRUS E GLI ESSERI UMANI Narrativa

MIRDIN IL DRUIDO: in viaggio verso la quarta dimensione Narrativa

Il mondo finisce oggi e io non lo sapevo... Narrativa

MIRDIN: nemeton, il faro sovrannaturale Narrativa

PANICO Narrativa

CORSI E RICORSI STORICI Saggistica

Siamo fiori che vogliono sbocciare e non limoni da spremere Saggistica

TERRA INCOGNITA di David Herbert Lawrence - traduzione di Mauro Banfi Poesia

IGNORANTOCRAZIA (e analfabetismo funzionale) Saggistica

SACRILEGIO! - seconda parte de "Il racconto del vecchio Lupo di mare", da Coleridge Narrativa

IL SECONDO ANNIVERSARIO DI P.I.A.F. (PAROLE INTORNO AL FALO') CON IL DEMONE BABELION Narrativa

Il racconto del vecchio Lupo di mare (liberamente tratto dal poema di Samuel Taylor Coleridge) Narrativa

I DECANI: ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento Mese di Ottobre: La visione nella casa di Giulio Romano Saggistica

I DECANI: ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento Mese di Settembre: PAN & PROTEO Saggistica

I DECANI: ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento Mese di Agosto: Eros e Psiche, il mito della Rinascenza Saggistica

I DECANI: Ritornando All'Umanesimo e al Rinascimento: mese di Luglio: HOMO OMNIS CREATURA, Giuseppe Arcimboldo Saggistica

Quando lo scrittore di narrativa fantastica diventa l'imbonitore e il guitto di se stesso - provo tristezza -. Saggistica

I DECANI: Ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento Mese di Giugno: VIRTUTI S.A.I - VIRTUTI SEMPER ADVERSATUR IGNORANTIA- VIRTUS COMBUSTA/ VIRTUS DESERTA Saggistica

I DECANI: Ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento Mese di Maggio: DENTRO LE PRIMAVERE Saggistica

LA PRIMA E ULTIMA VOLTA CHE PARTECIPAI A UN RADUNO DI SCRITTORI LITWEB Narrativa

I DECANI: RITORNANDO ALL’UMANESIMO E AL RINASCIMENTO Mese di Aprile - L'amore per gli animali di Leonardo da Vinci - Saggistica

Chi ha ucciso Neteditor? Narrativa

I DECANI: ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento Mese di Marzo : Giulia, figlia di Claudio Saggistica

Il veliero nella bottiglia Narrativa

I DECANI: ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento MESE DI FEBBRAIO: Ade e Trasfigurazione Saggistica

LA NUTRIA E LO ZOO SERIAL KILLER Narrativa

I DECANI: Ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento MESE DI GENNAIO: DUMQUE SENEX PUER Saggistica

IL BASTONE DI KOUROO (scritto per un altro nuovo anno) Narrativa

I DECANI: ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento MESE DI DICEMBRE: quella decadente mancanza di senso nelle immagini attuali del web. Saggistica

OPERA STARDUST: "Falcon Tempo" di 90Peppe90 e Mauro Banfi Narrativa

Parliamone insieme...Scrivere per se stessi, per pochi altri o per tanti? Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

I DECANI: ritornando all’Umanesimo e al Rinascimento MESE DI NOVEMBRE: il silenzio Saggistica

UN ANNO VISSUTO CON PAROLE INTORNO AL FALO’, ZONA DI CONFINE Saggistica

Partenariato col gruppo facebook "H.P.LOVECRAFT: IL CULTO SEGRETO" Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

Partenariato col gruppo facebook "Weird Italia" Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

Partenariato col gruppo facebook H.P. Lovecraft - Italia Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

SAINOPSYS - VOX! by Mosco* Poesia

Parliamone insieme...Il chiaroscuro critico Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

FAR WEB: lo spacciatore di sinossi - prima puntata - Narrativa

FAR WEB (lo spacciatore di sinossi) Narrativa

Non davvero ora non più Narrativa

Il caso Publius Vesonius Phileros: un litigio di duemila anni fa. Narrativa

Parliamone insieme...Obsession/Possession Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

Solo per conversare un po’ insieme… Parole Intorno Al Falò, stagione 2018/2019 Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

L'ultimo giorno sulla terra di Manji, il vecchio pazzo per la pittura Narrativa

Partita a Shogi con la nera Signora Narrativa

A spasso per il monte Fuji, in cerca di vedute Narrativa

Voglio vivere come Hokusai - il trailer - " Hitodama de yuku kisanij ya natsu no hara" Narrativa

Pensieri e immagini per l'estate (II) Narrativa

Pensieri/immagini per l'estate (I) Narrativa

Sia santificato il tuo nome, vita Narrativa

La visione del Dottor Mises Narrativa

IL PROBLEMA DEL RICONOSCIMENTO NEI SITI LETTERARI WEB Saggistica

UN AUTUNNO E UN INVERNO IN COMPAGNIA DI UN'ALLEGRA BANDA DI CINCE Narrativa

FERMATE WHATSAPP, VOGLIO SCENDERE ! Saggistica

YUHLA WICHASA Narrativa

"Fantasmi di oggi e leggende nere dell’età moderna" di Amanda Righetti Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

APOLOGIA DI EMILIO SALGARI/ LA FORMIBABILE CASSETTA DI EMILIO SALGARI Narrativa

TRA MOSTRI CI S'INTENDE Narrativa

Quando si svegliò, il dinosauro era ancora lì... Narrativa

Erik Sittone Narrativa

MOSCO BLUES (LA MANIA) Narrativa

Se mi votate abolirò la morte Narrativa

QUALCOSA ERA SUCCESSO di Dino Buzzati Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

VIAGGIO NEI SIMBOLI DI P.I.A.F. (Parole Intorno Al Falò): DISTOGLI LO SGUARDO DA UN'ALTRA PARTE Saggistica

FILO': La borda dell'argine vicino a Po Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

AUTORI VARI (A.A.V.V.) presentano: FILO' Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

Lo Spirito di P.I.A.F. Saggistica

IL BACCO DI MICHELANGELO Narrativa

IL COMMENTO E' UN DONO Saggistica

IL RITROVAMENTO DEL LAOCOONTE Narrativa

OPERA AL GIALLO Narrativa

IL SOGNO DELL'UNICORNO Narrativa

TUSITALA di Rubrus e Mauro Banfi il Moscone Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

MOOR EEFFOC Saggistica

La leggenda del Grande Inquisitore Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

IL LUPO OMEGA Narrativa

LE PECORE CINESI (PIETA' PER LA NAZIONE) Narrativa

Gesù cristo era uno zingaro Poesia

IL SETACCIO Saggistica

Il primo volo della cicogna bianca Narrativa

QUELLA NOTTE A LE CAILLOU, PRIMA DELLA BATTAGLIA DI WATERLOO Narrativa

Che cosa sogna la mia gatta? Narrativa

DIVIETO DI RIPRODUZIONE

E' assolutamente vietato copiare, appropriarsi, ridistribuire, riprodurre qualsiasi frase, contento o immagine presente su di questo sito perché frutto del lavoro e dell´intelletto dell´autore stesso.
É vietata la copia e la riproduzione dei contenuti e immagini in qualsiasi forma.
É vietata la redistribuzione e la pubblicazione dei contenuti e immagini non autorizzata espressamente dall´autore.

Bule il 2017-11-05 14:30:24
Un racconto “gelido” caro Mauro. Una bilancia con la società da una parte e l'istinto di sopravvivenza dall’altra. Devo ammettere che mi emoziona leggermente leggere e commentare su questa nostra nuova creatura.

Mauro Banfi il Moscone il 2017-11-05 14:37:29
Grazie, Fabio e buona domenica. Non esito ad azzardarmi che abbiamocreato il luogo d'incontro ideale per ogni autore e lettore. Tutto molto entusiasmante e lunga vita a P.I.A.F.!

RISPONDI CON EDITOR AVANZATO
Selly il 2017-11-06 18:12:25
Bellissimo climax Mauro. un racconto che non risparmia nozioni interessantissime sul lupo senza perdere di vista il sentimento che anima l'uomo verso l'animale. inquietante anche il sonoro eheheh

RISPONDI CON EDITOR AVANZATO
Massimo Bianco il 2017-11-09 22:25:17
Ricordo di aver letto già in passato questo tuo racconto, o almeno, credo che fosse lo stesso. Ed è stato un piacere per me leggerlo stasera, perciò ci terrei a segnalare qui la mia convinzione che questo racconto sia una delle cose migliori che hai scritto, davvero fascinoso nella sia concisione priva di certi sbrodolamenti che talvota non sapevi evitarti. Piaciuto molto.

RISPONDI CON EDITOR AVANZATO
BigTony il 2017-11-10 09:53:29
Ogni gruppo sociale ha i suoi elementi Alfa e i suoi Omega. Forse noi umani abbiamo la presunzione di credere che certi nostri comportamenti sociali non siano più dettati dall'istinto ma da una presunta ragionevolezza, ma... siamo davvero sicuri che sia veramente così, fino in fondo? Bellissimo lavoro, riletto con grande piacere.

RISPONDI CON EDITOR AVANZATO
Claudio Di Trapani il 2017-11-10 14:36:50
Un racconto sull'equilibrio, la sopravvivenza e il rispetto degli altri, siano essi uomini o bestie, in puro stile Mauro Banfi. Ululo di piacere. Auuuuuhhhhhhhhh! ;)

RISPONDI CON EDITOR AVANZATO