707 OPERE PUBBLICATE   3522 COMMENTI   80 UTENTI REGISTRATI

Utenti attivi:

RICERCA LIBERA E FILTRI DI VISUALIZZAZIONE

Sezioni:    Narrativa   |    Saggistica   |    Poesia   |    Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti   |    Momenti di gioco e umorismo a premio e turismo culturale.   |   

Ricerca per genere e utente (work in progress)

Se sai, sei ( la saletta di Diana e Atteone nella rocca Sanvitale di Fontanellato)

"PUNTO E A CAPO" Racconto Manierismo creativo (pastiche, incroci di stili diversi)

di Mauro Banfi il Moscone

pubblicato il 2020-08-17 18:50:23


"L'oro dell'Alchimia non è oro vero, ma oro fantastico"

Pietro Bono da Ferrara, "Preziosa Margarita Novella"

 


Francesco stava dando gli ultimi moti d’espressione agli occhi atterriti e aggressivi del cavallo del Santo Vitale e poi allo sguardo cauto del piccolo cane che precede la coppia.
“Di che cosa ha paura quel magnifico stallone, maestro Francesco Mazzola? E da quale misterioso e inquietante pericolo vuole difendersi il soldato romano Vitale?”
La voce potente era quella del Conte Gian Galeazzo Sanvitale di Fontanellato, che, con un agile balzo, si portò dalla botola dei ponteggi verso il Parmigianino.
Sopra di lui, il sottarco della seconda cappella della chiesa di San Giovanni Evangelista in Parma nascondeva nelle ombre una panoplia di figure e cose che non si erano mai viste nell’ambito della pittura sacra.



 
 

Cinque putti, un elmo, due scudi, un astrolabio, una spada, due pesci, un boccale finemente decorato, un altro scudo formato da una adunca e allungata testa di vecchio, un tamburo, una pecora, un liuto, un cinghiale, una pelta, un tridente.
“Buongiorno Conte, maestro Correggio mi ha annunciato la sua gentile visita.
San Vitale e il cavallo sono spaventati dalla vista dell’orrore della Santa Crocifissione...” e detto questo indicò la volta della cappella.


 
 
 

“Uhmm...Francesco, queste dottrine vanno bene per i nostri umili e compìti frati agostiniani che gestiscono il culto in San Giovanni.
Molto astuto, davvero, perché l’intransigente papa Adriano VI ha dato da tempo, con il tribunale della Santa Inquisizione, un bel giro di vite – e la mia non è solo una metafora – ad ogni contaminazione del cattolicesimo con il paganesimo.
Ma con me potete aprirvi come con un fratello: qua sopra voi accennate con arte squisita ai quattro temperamenti dell’alchimista, corrispondenti al tema cosmico dei quattro elementi primordiali e ai quattro stadi di ricerca dell’Opus alchemico: il piombo, il sale, lo zolfo e il mercurio.
Maestro Mazzola, voi conoscete il Corpus Hermeticum? Voi state cercando l’Aurum non vulgi, l’oro spirituale dell’anima?”
“E’ così Conte, ma solo l'oro dell'Immaginazione, che è solo uno strumento al servizio della Creazione”.
“Strabiliante, davvero: così giovane è gia filosofo ermetico.
Siete cresciuto in una famiglia di eccellenti pittori – ho conosciuto i vostri zii Michele e Pier Ilario – e avete come maestro il grande Correggio in persona, che senz’altro vi ha iniziato all’arte sublime della maniera di Leonardo, Raffaello e Michelangelo.
E con tutte queste basi avete pure il dono di un tratto personale unico e originale, un grande talento nel riuscire ad ammorbidire e ad allungare le forme e a sfumare e a ingentilire i colori.
E nonostante la giovanissima età sapete anche suonare il liuto e avete passione per la filosofia ermetica e i libri messi all’indice… le opere a christiano non legenda.”
“Mi rendo conto che non vi si può nascondere niente, Conte”.
“Da me non avete niente da temere, maestro, ma continuate ad essere prudente. Viviamo tempi violenti, ultramateriali e implacabili.
Il vostro San Vitale e il suo destriero devono guardarsi dai fanatici, dai fondamentalisti e dai giochi di potere che ogni giorno insanguinano le nostre terre, Francesco.
E la vostra splendida pittura non cerca il potere ma la pienezza della vita naturale e dell'anima, ah, maestro, la sento come un miracolo...
Ma torniamo a noi.
Sono qui per offrirvi un lavoro, un ciclo di affreschi da eseguirsi nella mia Rocca di Fontanellato, in una sala segreta.
A settembre mia moglie Paola Gonzaga ha dato alla luce un bimbo, che è venuto a mancare pochi giorni dopo.
Per dare un senso al nostro immenso dolore vorrei creare una stanza occulta, celata nel nucleo centrale della roccaforte, che sia allo stesso tempo un tempietto per la magia ermetica alchemica, uno studiolo di meditazione e una cripta di trasformazione della sofferenza in gioia, del fango in oro, e dove venga raffigurato con affreschi il mito di Atteone sbranato dai proprio cani, in seguito alla punizione della dea Artemide.
La chiave del ciclo sarà la sofferenza degli innocenti, scandita da una scritta che reciterà:
"Dì, o Dea, se è la sorte che ha condotto qui l'ignaro Atteone, perchè lo hai dato in pasto ai cani? Solo per un errore è lecito che i mortali subiscano pene?
Una simile ira non si addice alle dee".
Quale colpa può avere un bambino appena nato, quale l'errore del cacciatore Atteone che si trova per caso al cospetto del corpo nudo di Diana al bagno?
Il Parmigianino frugò nella sua copiosa cartelletta dei disegni e tirò fuori la raffigurazione di Hermes con in mano il caduceo che si slanciava con i suoi piedi alati sul mondo.
"La chiave è il mistero del Tempo, Conte.
Prendete, vi faccio dono di questo disegno.

 

Nel caduceo i serpenti di distanziano e poi si ricombinano, salendo su per l'asse del Tempo, diretti verso una sintesi finale.
Verso la testa divina, alata, fiammeggiante dell'Immaginazione creatrice.
Il saggio Ermete Trismegisto ci ha rivelato che per le antiche saggezze naturali l'Universo è raffigurato dall'unione della Donna con un Serpente, avvinghiati in una danza.

 
 

La testa del serpente è sotto il piede della donna perchè lei spunta dalla sua mente ancestrale?
O la sua testa è in quella posizione perchè la vita materiale ha inventato l'immaginazione?
Diana è l'Immaginazione mentre il serpente/Atteone è la materia.
I due danzano insieme ma il serpente ha la testa sotto i piedi della Donna, sia ben chiaro.
Il nostro Universo, l’eternità, è come una casa, un luogo intimo come un salotto, una solo salone illuminato dal fuoco di un caminetto, dove tutto il tempo è solo un istante; dove ci sono una sola persona che narra e una sola che ascolta, e quella storia racconta che tutto esiste da sempre e sempre esisterà, per cui tutto è buono e giusto così com’è e come lo abbiamo scelto per noi.
Anche il dolore, le ingiustizie, l’apparente fine dei percorsi.

E il finale di quella storia ci parlerà dell’amore, e nell’amore ci riconosceremo e nel momento del riconoscimento l’amore ci porterà oltre le carceri del tempo e le mura delle nostre ambizioni materiali che ci limitavano, oltre i nostri io e i nostri momenti separati; e allora sapremo che ogni separazione è solo un’illusione e in quel momento supremo del riconoscimento l’amore dissiperà la sensazione che ognuno di noi sia solo.
In questa saletta la vostra consorte imparerà a diffidare del fisico nel materiale: perchè nel senza tempo la meta si dissolve nel percorso, come la sostanza nel processo e il fatto nella fantasia del fatto, l'oro dell'Immaginazione nella Creazione.
I colpi della vita non possono spezzarci, quando assottigliati dall'Immaginazione creatrice come una foglia d'oro spirituale possiamo rivestire di splendore le cose banali, materiali, letterali e mondane."
"Domani mattina una mia carrozza verrà a prendervi a casa per portarvi alla Rocca di Fontanellato, maestro.
Per il vostro compenso e le vostre risorse provvederò senza badare a spese.
Ci rivediamo a Fontanellato: che Hermes vi protegga, maestro Mazzola".
 
                                                                             - fine della prima parte di due -

SEGNALA ALL'AUTORE IL TUO APPREZZAMENTO PER QUESTA PUBBLICAZIONE

SEGUI QUESTO AUTORE PER ESSERE AGGIORNATO SULLE SUE NUOVE PUBBLICAZIONI

L'AUTORE Mauro Banfi il Moscone

Utente registrato dal 2017-11-01

Visual storyteller, narratore e pensatore per immagini. Mi occupo di comunicazione tramite le immagini: con queste tecniche promuovo organizzazioni, brand, prodotti, persone, idee, movimenti. Offro consulenza e progettazione del racconto visivo per privati, aziende e multinazionali. Per contatti: zuzzurro.zuzzu@gmail.com

ALTRE OPERE DI QUESTO AUTORE

Quella profonda incomunicabilità, mascherata da apertura Social web, che divide e rattrista le persone. Saggistica

VOLEVO NASCONDERMI di Giorgio Diritti, con la straordinaria interpretazione di Elio Germano Saggistica

Se sai, sei ( la saletta di Diana e Atteone nella rocca Sanvitale di Fontanellato) Narrativa

Ristle-tee, rostle-tee... (lievi problemi con la Didattica A Distanza) Narrativa

Capitan Shiloh - a P.B.Shelley - Narrativa

NEL COVO SEGRETO DI MIO PADRE: recensione del film "In My Father's Den" di Brad McGann Saggistica

SIAMO ANCORA TUTTI IN PERICOLO Saggistica

La misteriosa sparizione del fiume Po Narrativa

Ma quella del web è vera dialettica, e quello della didattica a distanza è un vero dialogo? Saggistica

Come avete tenuto in ordine la vostra libreria personale durante la pandemia? Saggistica

IL NICHILISMO ESTATICO/RADICALE DI RUST COHL E DI HUGH GLASS Saggistica

SCUOTENDO I TERRIBILI E AMARI FRUTTI DELL'ALBERO VIRALE Saggistica

IL CERCATORE DI FULMINI - il primo sigillo - (lampo c'è!) Narrativa

IL GRIDO DI MIRDIN Narrativa

LIBERO (io che ero - un falco pellegrino - davvero, libero e fiero) Narrativa

SWIFT REVELATIONS Narrativa

LIBERAZIONE - DISCORSO DEL MOSCONE, IN UNO SGABUZZINO, ALLA NAZIONE - a sfiga unificata - Narrativa

DIALOGO TRA UN RONDONARO, CAPITAN RONDONE E LA NUVOLA Narrativa

MIRDIN: NELLA TERRA DI NESSUNO Narrativa

IL MEDIUM DEL SILENZIO Narrativa

Una nuova Pioggia/Pentecoste per tutti noi Poesia

QUANDO SI SONO APERTE LE PORTE DELL'INFERNO: E IL VIRUS HA COMINCIATO A CAMMINARE SULLA TERRA... Saggistica

LA DIFFERENZA TRA I VIRUS E GLI ESSERI UMANI Narrativa

MIRDIN IL DRUIDO: in viaggio verso la quarta dimensione Narrativa

Il mondo finisce oggi e io non lo sapevo... Narrativa

MIRDIN: nemeton, il faro sovrannaturale Narrativa

PANICO Narrativa

CORSI E RICORSI STORICI Saggistica

Siamo fiori che vogliono sbocciare e non limoni da spremere Saggistica

TERRA INCOGNITA di David Herbert Lawrence - traduzione di Mauro Banfi Poesia

IGNORANTOCRAZIA (e analfabetismo funzionale) Saggistica

SACRILEGIO! - seconda parte de "Il racconto del vecchio Lupo di mare", da Coleridge Narrativa

IL SECONDO ANNIVERSARIO DI P.I.A.F. (PAROLE INTORNO AL FALO') CON IL DEMONE BABELION Narrativa

Il racconto del vecchio Lupo di mare (liberamente tratto dal poema di Samuel Taylor Coleridge) Narrativa

I DECANI: ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento Mese di Ottobre: La visione nella casa di Giulio Romano Saggistica

I DECANI: ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento Mese di Settembre: PAN & PROTEO Saggistica

I DECANI: ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento Mese di Agosto: Eros e Psiche, il mito della Rinascenza Saggistica

I DECANI: Ritornando All'Umanesimo e al Rinascimento: mese di Luglio: HOMO OMNIS CREATURA, Giuseppe Arcimboldo Saggistica

Quando lo scrittore di narrativa fantastica diventa l'imbonitore e il guitto di se stesso - provo tristezza -. Saggistica

I DECANI: Ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento Mese di Giugno: VIRTUTI S.A.I - VIRTUTI SEMPER ADVERSATUR IGNORANTIA- VIRTUS COMBUSTA/ VIRTUS DESERTA Saggistica

I DECANI: Ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento Mese di Maggio: DENTRO LE PRIMAVERE Saggistica

LA PRIMA E ULTIMA VOLTA CHE PARTECIPAI A UN RADUNO DI SCRITTORI LITWEB Narrativa

I DECANI: RITORNANDO ALL’UMANESIMO E AL RINASCIMENTO Mese di Aprile - L'amore per gli animali di Leonardo da Vinci - Saggistica

Chi ha ucciso Neteditor? Narrativa

I DECANI: ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento Mese di Marzo : Giulia, figlia di Claudio Saggistica

Il veliero nella bottiglia Narrativa

I DECANI: ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento MESE DI FEBBRAIO: Ade e Trasfigurazione Saggistica

LA NUTRIA E LO ZOO SERIAL KILLER Narrativa

I DECANI: Ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento MESE DI GENNAIO: DUMQUE SENEX PUER Saggistica

IL BASTONE DI KOUROO (scritto per un altro nuovo anno) Narrativa

I DECANI: ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento MESE DI DICEMBRE: quella decadente mancanza di senso nelle immagini attuali del web. Saggistica

OPERA STARDUST: "Falcon Tempo" di 90Peppe90 e Mauro Banfi Narrativa

Parliamone insieme...Scrivere per se stessi, per pochi altri o per tanti? Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

I DECANI: ritornando all’Umanesimo e al Rinascimento MESE DI NOVEMBRE: il silenzio Saggistica

UN ANNO VISSUTO CON PAROLE INTORNO AL FALO’, ZONA DI CONFINE Saggistica

Partenariato col gruppo facebook "H.P.LOVECRAFT: IL CULTO SEGRETO" Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

Partenariato col gruppo facebook "Weird Italia" Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

Partenariato col gruppo facebook H.P. Lovecraft - Italia Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

SAINOPSYS - VOX! by Mosco* Poesia

Parliamone insieme...Il chiaroscuro critico Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

FAR WEB: lo spacciatore di sinossi - prima puntata - Narrativa

FAR WEB (lo spacciatore di sinossi) Narrativa

Non davvero ora non più Narrativa

Il caso Publius Vesonius Phileros: un litigio di duemila anni fa. Narrativa

Parliamone insieme...Obsession/Possession Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

Solo per conversare un po’ insieme… Parole Intorno Al Falò, stagione 2018/2019 Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

L'ultimo giorno sulla terra di Manji, il vecchio pazzo per la pittura Narrativa

Partita a Shogi con la nera Signora Narrativa

A spasso per il monte Fuji, in cerca di vedute Narrativa

Voglio vivere come Hokusai - il trailer - " Hitodama de yuku kisanij ya natsu no hara" Narrativa

Pensieri e immagini per l'estate (II) Narrativa

Pensieri/immagini per l'estate (I) Narrativa

Sia santificato il tuo nome, vita Narrativa

La visione del Dottor Mises Narrativa

IL PROBLEMA DEL RICONOSCIMENTO NEI SITI LETTERARI WEB Saggistica

UN AUTUNNO E UN INVERNO IN COMPAGNIA DI UN'ALLEGRA BANDA DI CINCE Narrativa

FERMATE WHATSAPP, VOGLIO SCENDERE ! Saggistica

YUHLA WICHASA Narrativa

"Fantasmi di oggi e leggende nere dell’età moderna" di Amanda Righetti Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

APOLOGIA DI EMILIO SALGARI/ LA FORMIBABILE CASSETTA DI EMILIO SALGARI Narrativa

TRA MOSTRI CI S'INTENDE Narrativa

Quando si svegliò, il dinosauro era ancora lì... Narrativa

Erik Sittone Narrativa

MOSCO BLUES (LA MANIA) Narrativa

Se mi votate abolirò la morte Narrativa

QUALCOSA ERA SUCCESSO di Dino Buzzati Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

VIAGGIO NEI SIMBOLI DI P.I.A.F. (Parole Intorno Al Falò): DISTOGLI LO SGUARDO DA UN'ALTRA PARTE Saggistica

FILO': La borda dell'argine vicino a Po Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

AUTORI VARI (A.A.V.V.) presentano: FILO' Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

Lo Spirito di P.I.A.F. Saggistica

IL BACCO DI MICHELANGELO Narrativa

IL COMMENTO E' UN DONO Saggistica

IL RITROVAMENTO DEL LAOCOONTE Narrativa

OPERA AL GIALLO Narrativa

IL SOGNO DELL'UNICORNO Narrativa

TUSITALA di Rubrus e Mauro Banfi il Moscone Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

MOOR EEFFOC Saggistica

La leggenda del Grande Inquisitore Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

IL LUPO OMEGA Narrativa

LE PECORE CINESI (PIETA' PER LA NAZIONE) Narrativa

Gesù cristo era uno zingaro Poesia

IL SETACCIO Saggistica

Il primo volo della cicogna bianca Narrativa

QUELLA NOTTE A LE CAILLOU, PRIMA DELLA BATTAGLIA DI WATERLOO Narrativa

Che cosa sogna la mia gatta? Narrativa

DIVIETO DI RIPRODUZIONE

E' assolutamente vietato copiare, appropriarsi, ridistribuire, riprodurre qualsiasi frase, contento o immagine presente su di questo sito perché frutto del lavoro e dell´intelletto dell´autore stesso.
É vietata la copia e la riproduzione dei contenuti e immagini in qualsiasi forma.
É vietata la redistribuzione e la pubblicazione dei contenuti e immagini non autorizzata espressamente dall´autore.