707 OPERE PUBBLICATE   3522 COMMENTI   80 UTENTI REGISTRATI

Utenti attivi:

RICERCA LIBERA E FILTRI DI VISUALIZZAZIONE

Sezioni:    Narrativa   |    Saggistica   |    Poesia   |    Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti   |    Momenti di gioco e umorismo a premio e turismo culturale.   |   

Ricerca per genere e utente (work in progress)

Capitan Shiloh - a P.B.Shelley -

"PUNTO E A CAPO" Racconto Narrativa non di genere

di Mauro Banfi il Moscone

pubblicato il 2020-06-28 07:55:31


                                                    

 

- Schizzi disegnati da Edward Williams dell’Ariel e del Bolivar, veliero di Byron, amico di Shelley.-



“Quale che sia la vera e ultima destinazione che gli spetta, nell’uomo è insito uno Spirito in lotta contro il nulla e la dissoluzione.”
Percy Bysshe Shelley


– In fondo agli oceani del Mondo c’è l’Amore. Nel cuore del lago di sangue dell’Amore c’è la Libertà.
In mezzo ai cieli azzurri della Libertà c’è la Gioia! – disse queste frasi e poi venne rapito da
un’onda mostruosa, Capitan Shiloh.

Testimonianza resa alla Reggenza d’Ispezione della Capitaneria di Porto di Livorno, il dieci luglio 1822.
Il mio nome è Remo Remigi, di anni ventidue e lavoro al porto di Livorno in qualità di facchino
e di mozzo in attesa d’imbarco.
L’otto luglio 1822, verso l’una di pomeriggio, venivo contattato e assunto dal celebre poeta Percy
Shelley, comandante dello schooner “Ariel”.
Il caldo, vostra Reggenza d’Ispezione, era afoso ed opprimente e il cielo dava segni evidenti di
turbamento e di un principio di tempesta.
Il Capitano Shelley, soprannominato Shiloh dal suo amico Edward Williams, ricevette un bollettino
dalla Capitaneria di Porto che lo avvisava delle preoccupanti nuvole basse che s’addensavano all’orizzonte.
Inoltre, numerosi marinai presenti in porto, consigliavano all’equipaggio della goletta “Ariel”
(Shelley, Edward Williams e un altro mozzo, Charles Vivian), di non prendere il mare.
Per tutta risposta, Capitan Shiloh e il Williams, annunciarono ad alta voce che avrebbero battuto in
velocità la tempesta, con un fare fiero e baldanzoso che non ammetteva repliche.
Fu in quel momento che venni ingaggiato dallo Shelley, per issare rapidamente la velatura completa
di quell’agile goletta a due alberi.
Accettai subito l’incarico, entusiasmato da quella sfida con l’uragano, e, mentre aiutavo il Vivian ad
alzare la grande randa, l’Ariel salpava dal porto di Livorno, destinazione Lerici, dove abitavano lo
Shelley e il Williams.

Nonostante i primi segni di burrasca, Williams ci ordinò di alzare tutta la velatura al completo,
in modo di sviluppare la massima velocità possibile per battere sul tempo il fortunale in arrivo.
Io e il mio pari Vivian ci confidammo nel forte vento di Ponente che i due inglesi erano dei folli:
tutti sanno che in caso di tempesta bisogna ammainare le vele e tenersi di cappa; correvamo il grave
rischio di far oscillare troppo lo schooner e imbarcare acqua.
Eravamo aiutati nelle operazioni dal Williams, che era un abile marinaio, mentre, incredibile a dirsi,
Capitan Shiloh se ne stava seduto sul ponte, manifestando una strana calma contemplativa.
Osservava l’uragano che s’avvicinava, con un incomprensibile sorriso estatico dipinto sulla faccia.
– Che portento!
continuava a ripetere imbambolato, mentre declamava ad alta voce i versi di una poesia inglese:
“Beauty is truth, truth is beauty, that is all.
Ye know on earth, and all ye need to know.”
Li ricordo bene, vostra Reggenza, perché li ripeté almeno una decina di volte.
Dopo un paio di miglia nautiche e dopo aver incrociato altre navi che ci avvertivano di tornare
indietro, la tempesta si scatenò terribile e l’Ariel, che era uno yacht molto leggero, reso instabile
dalla piena velatura, prese ad inclinarsi paurosamente, mentre onde enormi cominciavano a
spazzare la tolda della nave.
Capitan Shiloh s’aggrappò come poteva ad uno dei due alberi e c’incitava:

– Avanti! Avanti! Il Bel tempo tornerà!
Noi siamo i fulmini degli dei e li possiamo battere sul tempo!
In realtà, la situazione era disperata e la goletta aveva già imbarcato nello scafo troppa acqua.
In quel mentre, un’imbarcazione di soccorso riuscì ad avvicinarsi in nostro aiuto.
Come già sapete, Ispettore, era il “Santa Lucia” del comandante Serafini.
Il Capitano ci urlò di salire a bordo senza mettere tempo in mezzo; eravamo circondati da marosi
alti come colline e rischiavamo di affondare da un momento all’altro.
Ci lanciarono una scala di corde e io l’afferrai con tutte le mie forze e venni issato a bordo.
Il Serafini chiamò gli altri miei compagni di sventura ma Capitan Shiloh urlò al Capitano di
andarsene:
– Andatevene Capitano, il Bel Tempo tornerà! Noi siamo più veloci della tempesta, qui siamo in
gara con gli dei!
– Per l’amor del cielo, se non volete mettervi in salvo, almeno ammainate le vele, state per
capovolgervi! – replicò secco il Comandante Serafini.
Fu allora che un’onda mostruosa spazzò il ponte della Ariel.
Le due navi rischiavano di cozzarsi tra loro e il Capitano Serafini, a malincuore, diede l’ordine di
allontanarsi dallo schooner.
L’ultima scena che riuscii a vedere, fu lo Shelley che litigava con il Williams, che voleva
finalmente ammainare il gran velaccio e la randa e il belvedere e mettersi di cappa per cercare di
tornare in porto, come doveva essere fatto almeno un’ora prima.
Il povero Charles Vivien li fissava impietrito dal terrore, legato ad uno degli alberi.
A un certo punto, il Williams riuscì a liberarsi dalla stretta di Capitan Shiloh e lo scaraventò sul
ponte.
Allora lo Shelley si rialzò e rivolse lo sguardo verso l’uragano.

                                                              


Nella bruma d’acqua e di vento di Ponente, osservai per l’ultima volta il suo volto radioso che
pronunciava queste parole:
— In fondo agli oceani del Mondo c’è l’Amore. Nel cuore del lago di sangue dell’Amore c’è la
Libertà. In mezzo ai cieli azzurri della Libertà c’è la Gioia!
IL BEL TEMPO TORNERÀ!
Poi venne inghiottito da un’onda alta come un palazzo e scaraventato nel mare in burrasca.
Questo è tutto.

 

                                                        


                             - Schizzo disegnato da Edward Williams, ritratto di Shelley -

SEGNALA ALL'AUTORE IL TUO APPREZZAMENTO PER QUESTA PUBBLICAZIONE

SEGUI QUESTO AUTORE PER ESSERE AGGIORNATO SULLE SUE NUOVE PUBBLICAZIONI

L'AUTORE Mauro Banfi il Moscone

Utente registrato dal 2017-11-01

Visual storyteller, narratore e pensatore per immagini. Mi occupo di comunicazione tramite le immagini: con queste tecniche promuovo organizzazioni, brand, prodotti, persone, idee, movimenti. Offro consulenza e progettazione del racconto visivo per privati, aziende e multinazionali. Per contatti: zuzzurro.zuzzu@gmail.com

ALTRE OPERE DI QUESTO AUTORE

Quella profonda incomunicabilità, mascherata da apertura Social web, che divide e rattrista le persone. Saggistica

VOLEVO NASCONDERMI di Giorgio Diritti, con la straordinaria interpretazione di Elio Germano Saggistica

Se sai, sei ( la saletta di Diana e Atteone nella rocca Sanvitale di Fontanellato) Narrativa

Ristle-tee, rostle-tee... (lievi problemi con la Didattica A Distanza) Narrativa

Capitan Shiloh - a P.B.Shelley - Narrativa

NEL COVO SEGRETO DI MIO PADRE: recensione del film "In My Father's Den" di Brad McGann Saggistica

SIAMO ANCORA TUTTI IN PERICOLO Saggistica

La misteriosa sparizione del fiume Po Narrativa

Ma quella del web è vera dialettica, e quello della didattica a distanza è un vero dialogo? Saggistica

Come avete tenuto in ordine la vostra libreria personale durante la pandemia? Saggistica

IL NICHILISMO ESTATICO/RADICALE DI RUST COHL E DI HUGH GLASS Saggistica

SCUOTENDO I TERRIBILI E AMARI FRUTTI DELL'ALBERO VIRALE Saggistica

IL CERCATORE DI FULMINI - il primo sigillo - (lampo c'è!) Narrativa

IL GRIDO DI MIRDIN Narrativa

LIBERO (io che ero - un falco pellegrino - davvero, libero e fiero) Narrativa

SWIFT REVELATIONS Narrativa

LIBERAZIONE - DISCORSO DEL MOSCONE, IN UNO SGABUZZINO, ALLA NAZIONE - a sfiga unificata - Narrativa

DIALOGO TRA UN RONDONARO, CAPITAN RONDONE E LA NUVOLA Narrativa

MIRDIN: NELLA TERRA DI NESSUNO Narrativa

IL MEDIUM DEL SILENZIO Narrativa

Una nuova Pioggia/Pentecoste per tutti noi Poesia

QUANDO SI SONO APERTE LE PORTE DELL'INFERNO: E IL VIRUS HA COMINCIATO A CAMMINARE SULLA TERRA... Saggistica

LA DIFFERENZA TRA I VIRUS E GLI ESSERI UMANI Narrativa

MIRDIN IL DRUIDO: in viaggio verso la quarta dimensione Narrativa

Il mondo finisce oggi e io non lo sapevo... Narrativa

MIRDIN: nemeton, il faro sovrannaturale Narrativa

PANICO Narrativa

CORSI E RICORSI STORICI Saggistica

Siamo fiori che vogliono sbocciare e non limoni da spremere Saggistica

TERRA INCOGNITA di David Herbert Lawrence - traduzione di Mauro Banfi Poesia

IGNORANTOCRAZIA (e analfabetismo funzionale) Saggistica

SACRILEGIO! - seconda parte de "Il racconto del vecchio Lupo di mare", da Coleridge Narrativa

IL SECONDO ANNIVERSARIO DI P.I.A.F. (PAROLE INTORNO AL FALO') CON IL DEMONE BABELION Narrativa

Il racconto del vecchio Lupo di mare (liberamente tratto dal poema di Samuel Taylor Coleridge) Narrativa

I DECANI: ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento Mese di Ottobre: La visione nella casa di Giulio Romano Saggistica

I DECANI: ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento Mese di Settembre: PAN & PROTEO Saggistica

I DECANI: ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento Mese di Agosto: Eros e Psiche, il mito della Rinascenza Saggistica

I DECANI: Ritornando All'Umanesimo e al Rinascimento: mese di Luglio: HOMO OMNIS CREATURA, Giuseppe Arcimboldo Saggistica

Quando lo scrittore di narrativa fantastica diventa l'imbonitore e il guitto di se stesso - provo tristezza -. Saggistica

I DECANI: Ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento Mese di Giugno: VIRTUTI S.A.I - VIRTUTI SEMPER ADVERSATUR IGNORANTIA- VIRTUS COMBUSTA/ VIRTUS DESERTA Saggistica

I DECANI: Ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento Mese di Maggio: DENTRO LE PRIMAVERE Saggistica

LA PRIMA E ULTIMA VOLTA CHE PARTECIPAI A UN RADUNO DI SCRITTORI LITWEB Narrativa

I DECANI: RITORNANDO ALL’UMANESIMO E AL RINASCIMENTO Mese di Aprile - L'amore per gli animali di Leonardo da Vinci - Saggistica

Chi ha ucciso Neteditor? Narrativa

I DECANI: ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento Mese di Marzo : Giulia, figlia di Claudio Saggistica

Il veliero nella bottiglia Narrativa

I DECANI: ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento MESE DI FEBBRAIO: Ade e Trasfigurazione Saggistica

LA NUTRIA E LO ZOO SERIAL KILLER Narrativa

I DECANI: Ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento MESE DI GENNAIO: DUMQUE SENEX PUER Saggistica

IL BASTONE DI KOUROO (scritto per un altro nuovo anno) Narrativa

I DECANI: ritornando all'Umanesimo e al Rinascimento MESE DI DICEMBRE: quella decadente mancanza di senso nelle immagini attuali del web. Saggistica

OPERA STARDUST: "Falcon Tempo" di 90Peppe90 e Mauro Banfi Narrativa

Parliamone insieme...Scrivere per se stessi, per pochi altri o per tanti? Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

I DECANI: ritornando all’Umanesimo e al Rinascimento MESE DI NOVEMBRE: il silenzio Saggistica

UN ANNO VISSUTO CON PAROLE INTORNO AL FALO’, ZONA DI CONFINE Saggistica

Partenariato col gruppo facebook "H.P.LOVECRAFT: IL CULTO SEGRETO" Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

Partenariato col gruppo facebook "Weird Italia" Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

Partenariato col gruppo facebook H.P. Lovecraft - Italia Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

SAINOPSYS - VOX! by Mosco* Poesia

Parliamone insieme...Il chiaroscuro critico Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

FAR WEB: lo spacciatore di sinossi - prima puntata - Narrativa

FAR WEB (lo spacciatore di sinossi) Narrativa

Non davvero ora non più Narrativa

Il caso Publius Vesonius Phileros: un litigio di duemila anni fa. Narrativa

Parliamone insieme...Obsession/Possession Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

Solo per conversare un po’ insieme… Parole Intorno Al Falò, stagione 2018/2019 Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

L'ultimo giorno sulla terra di Manji, il vecchio pazzo per la pittura Narrativa

Partita a Shogi con la nera Signora Narrativa

A spasso per il monte Fuji, in cerca di vedute Narrativa

Voglio vivere come Hokusai - il trailer - " Hitodama de yuku kisanij ya natsu no hara" Narrativa

Pensieri e immagini per l'estate (II) Narrativa

Pensieri/immagini per l'estate (I) Narrativa

Sia santificato il tuo nome, vita Narrativa

La visione del Dottor Mises Narrativa

IL PROBLEMA DEL RICONOSCIMENTO NEI SITI LETTERARI WEB Saggistica

UN AUTUNNO E UN INVERNO IN COMPAGNIA DI UN'ALLEGRA BANDA DI CINCE Narrativa

FERMATE WHATSAPP, VOGLIO SCENDERE ! Saggistica

YUHLA WICHASA Narrativa

"Fantasmi di oggi e leggende nere dell’età moderna" di Amanda Righetti Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

APOLOGIA DI EMILIO SALGARI/ LA FORMIBABILE CASSETTA DI EMILIO SALGARI Narrativa

TRA MOSTRI CI S'INTENDE Narrativa

Quando si svegliò, il dinosauro era ancora lì... Narrativa

Erik Sittone Narrativa

MOSCO BLUES (LA MANIA) Narrativa

Se mi votate abolirò la morte Narrativa

QUALCOSA ERA SUCCESSO di Dino Buzzati Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

VIAGGIO NEI SIMBOLI DI P.I.A.F. (Parole Intorno Al Falò): DISTOGLI LO SGUARDO DA UN'ALTRA PARTE Saggistica

FILO': La borda dell'argine vicino a Po Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

AUTORI VARI (A.A.V.V.) presentano: FILO' Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

Lo Spirito di P.I.A.F. Saggistica

IL BACCO DI MICHELANGELO Narrativa

IL COMMENTO E' UN DONO Saggistica

IL RITROVAMENTO DEL LAOCOONTE Narrativa

OPERA AL GIALLO Narrativa

IL SOGNO DELL'UNICORNO Narrativa

TUSITALA di Rubrus e Mauro Banfi il Moscone Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

MOOR EEFFOC Saggistica

La leggenda del Grande Inquisitore Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

IL LUPO OMEGA Narrativa

LE PECORE CINESI (PIETA' PER LA NAZIONE) Narrativa

Gesù cristo era uno zingaro Poesia

IL SETACCIO Saggistica

Il primo volo della cicogna bianca Narrativa

QUELLA NOTTE A LE CAILLOU, PRIMA DELLA BATTAGLIA DI WATERLOO Narrativa

Che cosa sogna la mia gatta? Narrativa

DIVIETO DI RIPRODUZIONE

E' assolutamente vietato copiare, appropriarsi, ridistribuire, riprodurre qualsiasi frase, contento o immagine presente su di questo sito perché frutto del lavoro e dell´intelletto dell´autore stesso.
É vietata la copia e la riproduzione dei contenuti e immagini in qualsiasi forma.
É vietata la redistribuzione e la pubblicazione dei contenuti e immagini non autorizzata espressamente dall´autore.

Mauro Banfi il Moscone il 2020-06-28 08:12:11
Insieme a P.B. Shelley colgo l'occasione per augurare una buona e finalmente gioiosa estate a tutte le amiche e gli amici di Parole Intorno Al Falò. Con il presente webtale - un tempo li chiamavamo "fullminei", ricordate? - ribadisco il mio orrore contro i nichilismi di ogni sorta e specie e il mio amore viscerale per P.I.A.F. e l'alta qualità della sua grafica, dei suoi autori e dei suoi testi, opere e commenti. A P.I.A.F. sempre, nei secoli, fedele, come Shelley alla sua goletta Ariel e al vasto oceano. Ultimamente il troppo successo, a causa della pandemia, ha reso il web sempre più spocchioso e tonitruante e "troni"tuante e vacuo e influenzato in modo letale dagli "influencer". Tutto il mondo dei social web è solo una caccola di scolopendra, rispetto a un solo testo fatto bene, a un solo commento redatto con passione e intelligente lungimiranza di P.I.A.F. In P.I.A.F. we trust! Come sempre, quando il daimon me lo comanderà, tornerò a postare anche in estate. Abbiate gioia!

RISPONDI CON EDITOR AVANZATO
Roberta il 2020-06-30 15:44:11
Buone vacanze!

Mauro Banfi il Moscone il 2020-06-30 17:56:59
Grazie Roberta, a rileggerti, a presto e ricambio le buone ferie!

RISPONDI CON EDITOR AVANZATO