701 OPERE PUBBLICATE   3439 COMMENTI   80 UTENTI REGISTRATI

Utenti attivi:

RICERCA LIBERA E FILTRI DI VISUALIZZAZIONE

Sezioni:    Narrativa   |    Saggistica   |    Poesia   |    Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti   |    Momenti di gioco e umorismo a premio e turismo culturale.   |   

Ricerca per genere e utente (work in progress)

Immortali

"PUNTO E A CAPO" Racconto Fantasy / Favola

di Vecchio Mara

pubblicato il 2019-02-19 13:21:07


Immortali

 

L’uomo, biondo e prestante con indosso una giacca da camera color rosso porpora, deambulando lentamente con fare meditabondo attraversò il salone, arredato con mobili moderni dalle linee rigorose, di colore bianco, come le pareti e il pavimento.

Raggiunse la parete di fondo, afferrò la maniglia della porta, la aprì ed entrò nella camera attigua, richiudendola subito dopo alle proprie spalle.

Strideva non poco l’atmosfera gotica della biblioteca, contigua all’ambiente chiaro e luminosissimo, intriso di un lieve aroma di cannella, lasciato alle spalle poc’anzi: aleggiava lo stantio odore degli antichi tomi e del legno scuro delle scansie risalenti all’anno milleduecento, lì dentro.

L’uomo osservò i libri ben allineati sui ripiani, ne trasse un voluminoso tomo: un grimorio rilegato in cuoio nero, finemente decorato con simboli arcani in oro e argento. Lo appoggiò sopra il leggio sistemato al centro della sala e, delicatamente, lo aprì. Poi si arrestò, immobile, in piedi con il capo reclinato in avanti, nell’atto di decifrare i caratteri inscritti nelle pagine ingiallite del libro, illuminati dalla piccola lampada del leggio: unica fonte di luce dell’ambiente.

L’aprirsi della porta spezzò il religioso silenzio nel quale si era calato. Inarcando le sopracciglia alzò appena gli occhi senza muovere il capo. «Sei pronta per un’altra delle tue inutili notti… da ragazza stagionata!» esordì sarcastico, con una punta di cattiveria, tornando con gli occhi sulle pagine del libro dopo un rapido sguardo all’abbigliamento minimale della donna: minigonna appena sotto i glutei, maglietta aderentissima, sandali tacco dodici, borsetta e poco più.

«Le tue di notti… da giovane trombone, passate a studiare il modo per spezzare la catena, il sortilegio che ci tiene avvinghiati, non è che abbiano prodotto molto… Quale libro, di quale grande alchimista o mago stai sfogliando ora, per cercare di carpirne il segreto che ci possa finalmente liberare dalla maledizione che ci tiene uniti?» replicò a tono la donna, avvicinandosi al leggio.

«Non toccarlo!» proruppe l’uomo.

La donna ritrasse la mano. «Non temere, non lo sciupo il tuo prezioso libro», ribatté stizzita. Volgendo lo sguardo all’intorno, osservò i volumi che traboccavano dalle scansie che ricoprivano le pareti. «Hai trascorso i tuoi ottocento anni, a raccogliere ed accarezzare libri… Se avessi avuto per me la stessa cura che hai per loro; ora, forse, invece che pensare a come liberarti di me, mi prenderesti tra le braccia e mi porteresti a letto.»

L’uomo scosse il capo. «Ti ho amato, Esmeralda. Oh, se ti ho amato. Per te ho ucciso tuo marito, pur di strappargli il segreto dell’immortalità e fartene dono.»

«Non incolpare me! Tu mi desideravi, mi hai fatto conoscere il piacere dell’amore. E poi, quando hai capito che Bernardo voleva l’immortalità per noi due, ma non per te… lo hai ammazzato. Tu, l’assistente dell’alchimista, lo hai ammazzato! Così stabilì il giudice, quando lanciò i suoi sgherri al tuo inseguimento… Ma come potevano loro, comuni mortali, sperare di uccidere l’immortale Adone?»

Adone fece un passo di lato, ponendosi davanti a Esmeralda. «Fosti tu a circuirmi. Guardami! Io sono, ora come allora, un ragazzo di vent’anni… Tu, ora come allora, un’affascinante ed esperta donna di quaranta, che aveva sposato per mero interesse l’alchimista settantenne. Quando ti propose l’immoralità accanto a lui, commise uno sbaglio…»

«Di quale sbaglio vai ciarlando?» lo interruppe piccata Esmeralda.

«Lo sbaglio di metterti al corrente che i vostri destini sarebbero stati indissolubilmente legati per l’eternità. E che né tu né lui, avreste mai più potuto soggiacere con qualcun altro: pena la morte di entrambi… Bernardo era un genio poco accorto, troppo immerso nei suoi studi per conoscere a fondo le donne. Avrebbe dovuto rivelartelo dopo, che lo scambio di sangue era la pecca insita nel miraggio dell’immortalità, non prima.»

«Come avrei potuto vivere i millenni a venire, accanto a un vecchio che non ho mai amato», rifletté ad alta voce Esmeralda, sorridendo amaramente.

«E infatti… sei corsa da me!» chiosò Adone, inarcando un sopracciglio.

«Sì, sono corsa da te, com’ero già corsa altre notti. E tu, come le altre notti, non mi cacciasti dal tuo letto. Anzi, quando ti proposi di passare l’eternità insieme a me, fosti ben lieto di essere il mio indissolubile amante… E non la vidi tremare la tua mano, quando affondasti il pugnale nel petto di quel povero vecchio che dormiva il sonno del giusto.»

«No, non tremò la mia mano. Avrei fatto di tutto per averti. Ero pazzo di te… ero un burattino nelle tue mani. Mi hai circuito, usato… ed ora, se lo potessi fare, mi butteresti via come uno dei tuoi vestiti che indossi una sola volta per far arrapare qualche giovane uomo e poi correre da me, per soddisfare il bisogno di sesso che non puoi esplicitare con nessun altro, se non vuoi passare a miglior vita.»

Esmeralda accarezzò il volto dell’uomo. «Non è così, Adone… e tu lo sai. Ci siamo amati follemente per duecento anni… Ma l’amore eterno, è tale perché appartiene ai mortali.»

«E così, per altri seicento anni, abbiamo continuato ad accoppiarci, sognando di fare l’amore con l’amato, o l’amata del momento», completò l’amara riflessione Adone.

«Spiace dirlo, ma è così: siamo costretti a vivere per l’eternità facendo sesso, immaginando di avere accanto qualcun altro…» trasse un profondo sospiro, «da amare.» Scosse la testa. «Non è stata poi una gran cosa, l’immortalità!» chiosò sconfortata e delusa Esmeralda.

«Eppure, nascosto fra le pagine di questi libri, ci deve essere il modo, la formula per liberarci definitivamente dal giogo che ci lega», disse Adone, indicando con un ampio gesto la biblioteca.

Esmeralda allargò le braccia sconsolata. «Non c’è! Sono seicento e più anni che lo stai cercando… Non esiste», sentenziò, avviandosi verso la porta.

«Non mi arrendo! Continuerò a cercarlo!» sbottò Adone, tornando davanti al leggio.

Esmeralda si volse, scosse il capo. «Una di queste notti, ci penserò io a trovare il modo per uscire da questo inferno», mormorò con fare fatalista.

«Non fare pazzie! Condanneresti anche me!» proruppe Adone, fissandola con occhi agghiacciati.

«Ci siamo amati alla follia, Adone… E se anche ora non ci amiamo più… sarebbe una degna fine, andarcene insieme», obiettò con voce scossa Esmeralda, rammentando l’antico sentimento.

Adone non aggiunse altro, abbassò il capo e tornò alle formule del libro.

«Buonanotte, Adone. Vado a vivere la notte... a domani… forse!» concluse Esmeralda, chiudendo la porta.

 

                                                          FINE

 

SEGNALA ALL'AUTORE IL TUO APPREZZAMENTO PER QUESTA PUBBLICAZIONE

SEGUI QUESTO AUTORE PER ESSERE AGGIORNATO SULLE SUE NUOVE PUBBLICAZIONI

L'AUTORE Vecchio Mara

Utente registrato dal 2017-11-01

Pedalo per allenare il corpo, scrivo per esprimere pensieri e leggo per ristorare la mente

ALTRE OPERE DI QUESTO AUTORE

L'amore ai tempi del fascismo V.M. 18 anni Narrativa

La canzone dei vecchi amanti Narrativa

La stanza delle bambole Narrativa

Addio Lugano bella Narrativa

La canzone di Marinella Narrativa

Il pescatore Narrativa

Doveva andare tutto bene Narrativa

Leggenda di Natale V. M. 18 Narrativa

Macellazione kosher Narrativa

La breve estate della spensierata giovinezza Narrativa

La guerra di Piero Narrativa

Il maresciallo Crodo Narrativa

A letto con il führer Narrativa

Le lettere segrete Narrativa

La festa della mamma Narrativa

Rapina a mano armata Narrativa

Ipnositerapia Narrativa

Sequel Narrativa

Il fumo fa male Narrativa

Correvo Narrativa

Paolo e Francesca Narrativa

Gli esploratori della Galassia Narrativa

L'uomo dalle forbici d'oro Narrativa

Cervelli in fuga Narrativa

Il boia e l'impiccato Narrativa

L'ultimo negozio Ikea Narrativa

Il figlio del falegname Peppino Narrativa

Il re della valle Narrativa

Una vita tranquilla Narrativa

La ricerca dell'ispirazione perduta Narrativa

Immortali Narrativa

L'amico ricco Narrativa

La farina del diavolo Narrativa

Giudici o giustizieri? Narrativa

Il mediatore (volo low cost) Narrativa

Lui, lei e l'altro Narrativa

Il divo Narrativa

Lo scrivano dell'archivio Narrativa

Lussuria Narrativa

Superbia Narrativa

Gola Narrativa

Avarizia Narrativa

Accidia Narrativa

Ritorno ad Avalon Narrativa

La città di sabbia Narrativa

Cechin Narrativa

Bughi Bughi (boogie woogie) Narrativa

Don Nicola e il partigiano Narrativa

Don Ruggero torna dalla grande guerra Narrativa

Effetto butterfly Narrativa

Confessioni di un prete gay Narrativa

Lugano addio (dolce morte) Narrativa

Via dalla felicità Narrativa

Una ragione per cui vale la pena vivere Narrativa

I magnifici sette racconti Narrativa

Natale: volgarità vere o presunte e altre amenità Narrativa

Il guardiacaccia Narrativa

La bellezza del gesto Narrativa

Dialogando, presumibilmente, con Dio Narrativa

La moglie del partigiano Narrativa

Bat box Narrativa

I ragazzi del Caffè Centrale Narrativa

Quarto reich Narrativa

Il vampiro del Gatto verde Narrativa

Prostituta d'alto bordo Narrativa

Il signore degli abissi Narrativa di gruppo e collaborazioni tra utenti

Lo spettro della trincea Narrativa

La grande mente Narrativa

La porta dell'Ade Narrativa

Alexander... un grande! (Una storia vera) Narrativa

La maschera di Halloween Narrativa

Il rifugio degli artisti Narrativa

La cena delle beffe Narrativa

K2 Narrativa

La solitudine del palazzo razionalista Narrativa

Signora solitudine Narrativa

I tre fiammiferi di Lilith Narrativa

Sono sempre i migliori a lasciarci Narrativa

El Camino de Santiago Narrativa

La rivolta degli insetti Narrativa

Mosè e le tavole della legge Narrativa

Il cattivo maestro Narrativa

Predatori di anime Narrativa

Tre corse in tram Narrativa

Il miracolo di Halloween Narrativa

Las Vegas gigolò Narrativa

La tredicesima orbita (viaggio al termine del paradiso) Narrativa

Poeta di strada Narrativa

Vorrei andarmene guardandoti surfare Narrativa

Alveari metropolitani Narrativa

Sotto la diga Narrativa

Il casale misterioso Narrativa

Prima che sorga l'alba Narrativa

Il boschetto di robinie Narrativa

Agente segreto doppio zero Narrativa

Il bambino di Hiroshima Poesia

L'estate dell'acqua Narrativa

Sindrome del vampiro. vietato ai minori di 18 anni Narrativa

La memoria di San Pietroburgo Narrativa

Augh! Narrativa

Habemus papam Narrativa

L'ultima indagine Narrativa

La spada del samurai Narrativa

Tra moglie e marito non mettere... Narrativa

Delitto nella Casba Narrativa

La diversa percezione del tempo Narrativa

L'indagine Narrativa

Scacco Matto Narrativa

Sei bellissima Narrativa

Domenica è sempre domenica Narrativa

L'uomo che uccise Doc Holliday Narrativa

Lettera a un'amica Narrativa

Gli spiriti del mondo oscuro Narrativa

Buche pontaie Narrativa

Il portagioie cinese Narrativa

Tutto o niente Narrativa

Semidei dell'Olimpo Narrativa

La notte che Sigfrido ha ucciso il drago Narrativa

Il killer degli scrittori Narrativa

Funeree visioni Narrativa

Conversando d'invisibilità Narrativa

Aida come sei bella Narrativa

Invidia Narrativa

Cazzateland (La democrazia del sondaggio) Narrativa

Il mondo delle cose Narrativa

Il vaso di Pandora Narrativa

Ira Narrativa

Nutrie assassine Narrativa

Addio fratello crudele Narrativa

Mastro Tempo Narrativa

Il ranger di Casasisma Narrativa

La fossa settica Narrativa

Nostalgia Poesia

Eterei amanti di penna Poesia

Chiamatemi Aquila Narrativa

Ulisse riflette Narrativa

L'inverno è dentro di noi Poesia

Non rimpiangermi Poesia

Senza luce né amore Poesia

Il potere dei santi Narrativa

Musa ispiratrice Poesia

Il milite ignoto Narrativa

Citami, se lo vuoi Poesia

Lupo sdentato Narrativa

Liscio, Gassato e Ferrarelle Narrativa

I moschettieri del "Che" Narrativa

E' così vicino il cielo Poesia

Con mani a giumella Poesia

La casa degli specchi Narrativa

I vecchi Poesia

Il libraio Narrativa

Dicembre è già qui Poesia

Il misterioso evento di Tunguska Narrativa

Il segreto della grande piramide Narrativa

Surreality Little Bighorn Narrativa

Vale la pena morire per il Gardena? Narrativa

L'esperimento di Filadelfia Narrativa

Scie lanciate verso l'infinito Narrativa

Il pianeta dei giganti Narrativa

L'uomo caduto dal futuro Narrativa

Crocevia per l'inferno Narrativa

Cento anni da pecorone Poesia

L'isola felice Narrativa

Le marocchinate Narrativa

Alba Poesia

Il Golem della foresta Narrativa

L'albino (ricetta di Monidol) Narrativa

Chiedi alle pietre Poesia

Trincee Narrativa

Attimo condiviso Narrativa

Narrami, o amica Poesia

Stupratore occasionale Narrativa

Il ritorno dell'anticristo Narrativa

Guida autonoma Narrativa

Il seme dell'incubo Narrativa

L'estate dei fuochi Narrativa

Il paese dei mostri Narrativa

Musulmania Narrativa

La rimpatriata (PROGETTO STARDUST) Narrativa

DIVIETO DI RIPRODUZIONE

E' assolutamente vietato copiare, appropriarsi, ridistribuire, riprodurre qualsiasi frase, contento o immagine presente su di questo sito perché frutto del lavoro e dell´intelletto dell´autore stesso.
É vietata la copia e la riproduzione dei contenuti e immagini in qualsiasi forma.
É vietata la redistribuzione e la pubblicazione dei contenuti e immagini non autorizzata espressamente dall´autore.